La devozione delle partorienti e la fede di una comunità, rivive la cavalcata di Sant'Anna

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
    San Mango sul Calore
  • Quando
    Dal 28/07/2019 al 28/07/2019
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Fede e leggenda si rintrecciano domenica 28 luglio, dalle ore 8.00 alle 14.00, a San Mango sul Calore in occasione dell'emozionante e suggestiva Cavalcata di Sant'Anna.

Nell'ultima domenica di luglio di ogni anno si perpetua nell’abitato di San Mango sul Calore, nella Vallata dell’Uccello e intorno alla Cappella di Sant’Anna, la tradizione folkloristica  e religiosa della Cavalcata di Sant’Anna. 

Tutto comincia alle prime ore del mattino, quando, partendo dalla Casa Comunale, un corteo equestre, con in testa il Sindaco seguito da Consiglieri Comunali e vari cavalieri provenienti anche dai paesi vicini, tutti in costumie d’epoca medioevale, avanza verso “la chiesetta del Cemeterio” (Chiesa di San Vincenzo) per compiere i rituali tre giri attorno ad essa (per tradizione, solo dopo aver effettuato il primo giro, i cavalieri possono iniziare il lancio dei confetti). Successivamente, procedendo al passo, il corteo percorre le strade del psese dove tutte le porte delle abitazioni vengono aperte per ricevere i confetti lanciati dai Cavalieri. Terminato il passaggio attraverso il Centro Storico, il corteo scende a valle costeggiando il fiume Calore e, rasentando il “PONTE ROMANO detto di Annibale”, poi risale sul poggio ove è situata la Chiesa di Sant’Anna. I Cavalieri, accolti dagli applausi e dalle grida di gioia della folla convenuta, per tre volte, come è usanza, girano intorno alla Chiesa, passando con agilità fra i numerosi pellegrini accorsi, vi entrano e vi escono attraverso le porte laterali lanciando a piene mani grandi quantità di confetti sia sull’altare dove si trova la Statua della Santa e sia sui fedeli in segno di speranza e di abbondanza. 

I confetti, associati al culto della Santa, sono considerati apportatori di fertilità e miracolosi per la salute delle donne: per questo, è frequente incontrare donne incinte, pronte a raccoglierli a terra e a mangiarli. Difficile ricostruire le origini di un rito che affonda le sue radici in un misto di storia e leggenda. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Prevenzione tumore al seno: torna il Camper della Salute con screening gratuiti

    • dal 8 febbraio al 26 luglio 2020
  • Nusco, tutto pronto per la festa di Sant'Amato

    • solo oggi
    • 28 maggio 2020
    • Concattedrale di Santo Stefano
  • L'assedio di Compsa, la storia di Annibale nell’antica Conza

    • dal 13 al 14 giugno 2020
  • Decreto Rilancio e il nuovo superbonus in edilizia del 110%, procedure e metodi per l'applicazione

    • solo domani
    • 29 maggio 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    AvellinoToday è in caricamento