Il bilancio 2017 di "Comuni in Comune"

Tante affiliazioni e ben due riconoscimenti di patrocinio morale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AvellinoToday

Quindici nuove affiliazioni, numerose installazioni di poster dedicati all’iniziativa e addirittura due patrocini provinciali. Ma soprattutto oltre 100 eventi culturali, religiosi, enogastronomici e musicali promossi gratuitamente in tutta Italia. Questo il bilancio di “Comuni in comune” per il 2017. Il progetto di promozione territoriale ha concluso positivamente un altro anno della sua attività, segnalandosi per la sua rapida diffusione anche in provincia di Avellino. Il 2017 ha visto importanti affiliazioni al progetto, tra cui quella di Avellino lo scorso giugno, a cui sono seguite quelle dei comuni di Cervinara, Ospedaletto d’Alpinolo e Montefusco, per citare solo le più recenti. Grande prestigio per “Comuni in comune” è inoltre arrivato dal patrocinio morale sottoscritto dalle province di Benevento ed Avellino, con cui il progetto si fregia di poter utilizzare i loghi dei due enti nella promozione delle proprie attività. Recenti invece le installazioni di poster turistici dedicati all’iniziativa nei comuni di Lapio e Sant’Angelo a Scala. In Irpinia, oltre al grande entusiasmo attorno al progetto, si è verificata anche una fitta collaborazione con i sindaci del territorio. La possibilità fornita dall’iniziativa di promuovere gratuitamente le proprie attività culturali e le proprie manifestazioni di punta hanno visto la fervente partecipazione degli amministratori locali che durante tutto l’anno hanno concertato con lo staff “Comuni in comune” l’affissione di numerosi poster pubblicitari dedicati ai propri eventi. Il cartellone delle manifestazioni promosse si è intensificato proprio durante le feste natalizie.

Torna su
AvellinoToday è in caricamento