Eventi

Al Film Festival il magico mondo dell'animazione

La rassegna organizzata nel comune di Ariano Irpino continua nel segno dell'arte, della cultura e del green

Gli appuntamenti del secondo giorno dell’ Ariano International Film Festival sono continuati all’insegna della fantasia e dell’animazione. 
Un forte coinvolgimento di pubblico fatto da giovani e soprattutto più piccoli.
In mattinata la masterclass: “L'animazione tra arte e industria” condotta da Chiara Magri Direttrice didattica del corso triennale in cinema d'animazione del Centro Sperimentale di Cinematografia a Torino e Alfio Bastiancich e produttore e storico dell’animazione, riconosciuto come uno dei maggiori esperti europei del settore. 
Un dialogo sull'animazione tra cinema e nuovi media alla scoperta di un’arte tanto popolare quanto poco esplorata nelle sue accezioni estetiche, tecniche e produttive sul filo di alcuni esempi della produzione internazionale classica e contemporanea.
Grande successo  per la presentazione della serie televisiva in animazione YoYo, prodotta da Showlab con Rai Fiction, Telegael e Grid Animation, con i gemellini Yo e Yo, e il loro simpatico cane Ragoo, che hanno conquistato il giovane pubblico di Rai_Yoyo e della nuova app RaiPlay.

L’edizione del 2018 vuole porre l'attenzione oltre che sull’ arte e la cultura in generale, su diversi aspetti che vanno dal green (sempre presente nella manifestazione), all’integrazione e soprattutto ai giovani.
In un mercato di rapida evoluzione l’Ariano International Film Festival pone tra i suoi obiettivi il rilancio del cinema giovane.
Un evento fatto da giovani per i giovani con lo scopo di alimentare la passione per il cinema nelle nuove generazioni e dare spazio ai nuovi cineasti.
 Un festival che però parla tutte le lingue del mondo con film in concorso provenienti non solo dall’Italia ma da tanti paesi dell’Europa e da altri continenti..
La selezione anche quest'anno prevede Lungometraggi, Cortometraggi, film di Animazione, Documentari, i Corti Scuola, la sezione AIFF Green e quella "Diverso è Uguale" sull'integrazione.

In questo 2018 il Festival vuole porre l'attenzione oltre che sull’ arte e la cultura in generale, su diversi aspetti che vanno dal green (sempre presente nella manifestazione), all’integrazione e soprattutto ai giovani.
In un mercato di rapida evoluzione l’Ariano International Film Festival pone tra i suoi obiettivi il rilancio del cinema giovane.
Un evento fatto da giovani per i giovani con lo scopo di alimentare la passione per il cinema nelle nuove generazioni e dare spazio ai nuovi cineasti.
 Un festival che però parla tutte le lingue del mondo con film in concorso provenienti non solo dall’Italia ma da tanti paesi dell’Europa e da altri continenti..
La selezione anche quest'anno prevede Lungometraggi, Cortometraggi, film di Animazione, Documentari, i Corti Scuola, la sezione AIFF Green e quella "Diverso è Uguale" sull'integrazione.

Tanti gli ospiti del cinema, della televisione e della musica saranno presenti al Festival. Il pubblico potrà incontrare tanti attori  che rendono omaggio alla nostra cinematografia  e  personaggi dello spettacolo italiano quali: Renato Scarpa, Pino  Ammendola, Barbara Clara, Ghemon, Leonardo Cecchi, Mirko Trovato, Domenico Fortunato, Franco Oppini, Barbara Alberti ed Emanuela Tittocchia.

L’International Film Festival è glamour e Red Carpet, ma è anche formazione con tanti workshop (gratuiti, dedicati ai mestieri del cinema), seminari e presentazioni di libri.
 Attraverso le sue molteplici ed articolate iniziative l’AIFF vuole fungere da volano per la salvaguardia e l'ulteriore sviluppo del patrimonio artistico, culturale, turistico e, dunque, economico dell’Irpinia.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Film Festival il magico mondo dell'animazione

AvellinoToday è in caricamento