L'arco Naturale delle Neviere, alla scoperta di un monumento naturale unico nel suo genere

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
    Solofra
  • Quando
    Dal 09/06/2018 al 09/06/2018
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Domenica 27 Maggio, ore 10:30 presentazione dell'Evento "Verso l'Arco" presso il bar La Tortuga Solofra.

L'ascesa all'Arco naturale delle Neviere, prevista per Sabato 9 Giugno 2018, si inserisce nel calendario nazionale della "Primavera della mobilità dolce", iniziativa promossa da AMoDo - Alleanza Mobilità Dolce, a cui aderisce Legambiente, per promuovere la diffusione di una mobilità lenta e non motorizzata, per una fruizione sostenibile e rispettosa del paesaggio italiano e del nostro territorio.

DOMENICA 27 MAGGIO, alle ore 10:30, l'evento sarà presentato presso "La Tortuga", dove sarà illustrato il percorso, le caratteristiche di questo monumento naturale unico nel suo genere, gli indumenti indispensabili per l'ascesa all'Arco e molto altro ancora.

Il sentiero che conduce all'Arco Naturale delle Neviere è una vera e propria sintesi tra storia e natura. L'attività antropica, infatti, è testimoniata sin dalla preistoria, grazie al ritrovamento, negli anni '70 del secolo scorso, di cocci di vasellame in terracotta, frutto delle fornaci che insistevano anticamente nelle attuali selve di castagno e venute alla luce per puro caso, grazie a lavori di viabilità montana.

Come spiega Alessandro De Stefano, sulla pagina facebook dell'associazione, l'Arco delle Neviere è una formazione rocciosa calcarea che si trova a ridosso della parete che va dal Monte "Garofano" al "Tuppo dell'uovo" che insieme agli altri, tra i quali il celeberrimo "Pizzo di San Michele" cingono la conca della cittadina di Solofra. L'Arco è stato così denominato per la sua vicinanza alle Neviere, le conche artificiali che un tempo servivano per l'accumulo delle precipitazioni nevose che, grazie alla particolare posizione delle rocce e alla fitta vegetazione, riuscivano a conservarsi fin quasi alla fine del periodo estivo. A tal proposito esistevano delle vere e proprie corriere che con l'ausilio di asini trasportavano il ghiaccio pressato fino a fondo valle per gli usi e le esigenze locali.

" Un luogo straordinario - dice De Stefano - mistico e selvaggio immerso nel verde della foresta di faggi che, attraverso il sentiero che come volontari abbiamo creato e curato, è possibile raggiungere ed ammirare con rispetto e tanta tanta prudenza:

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Escursioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Serata street food al Panificio De Nardo di Atripalda

    • 26 settembre 2020
    • Panificio De Nardo
  • Irpinia Express, viaggio in treno nella terra del Carmasciano

    • solo domani
    • 20 settembre 2020
  • A Nusco ritorna la Festa dell'Unità

    • dal 10 agosto al 12 ottobre 2020
  • All'Anfiteatro Romano di Avella i Racconti di Dioniso

    • oggi e domani
    • dal 19 al 20 settembre 2020
    • Anfiteatro romano di Avella
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    AvellinoToday è in caricamento