menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zaolino: "Per salvare l'ex Irisbus sfruttare fondi europei"

Si è tenuta questa mattina presso la sede della Fismic di Avellino, una riunione con i delegati e gli attivisti della ex Irisbus, oggi Industria italiana autobus per una valutazione sullo stato della vertenza

Si è tenuta questa mattina presso la sede della Fismic di Avellino, una riunione con i delegati e gli attivisti della ex Irisbus, oggi Industria italiana autobus per una valutazione sullo stato della vertenza. 

"Il salvataggio della fabbrica di Flumeri - dichiara il segretario generale della Fismic Giuseppe Zaolino - passa attraverso un nuovo approccio politico.  Tutti hanno capito che il Governo nazionale per mancanza di fondi da destinare al trasporto pubblico su gomma sta tergiversando , mettendo Valle Ufita in grave difficoltà". "La Fismic - continua Zaolino - crede fermamente che attraverso i fondi europei e quindi un nuovo ruolo della Regione Campania ,si possa sbloccare la vertenza". 

"Dobbiamo convincere il Governatore Vincenzo De Luca a scendere in campo a fianco dei lavoratori irpini per lanciare una nuova sfida all’Europa. Il Sud non ha più bisogno di rotonde e marciapiedi ma di investimenti nel settore industriale per rilanciare lo sviluppo e l’occupazione. Di questo, conclude Zaolino, ne parleremo nei prossimi  giorni con il presidente Rosetta D’Amelio per accelerare il confronto con la Regione Campania perché è arrivato il momento di passare dalle parole ai fatti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento