menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I vini irpini prodotti dalle scuole premiati a Todi dal Ministero

Il vincitore della categoria Vini Bianchi DOC e DOCG è il già menzionato Fiano dell’Agrario di Avellino, istituto che in quanto vincitore assoluto, grazie al punteggio più alto, avrà il compito di ospitare la prossima edizione del concorso

E’ il “Fiano di Avellino” DOCG 2015 il vincitore assoluto della quindicesima edizione del concorso nazionale “Bacco e Minerva 2016” promosso dal Ministero dell’Istruzione ed organizzato, dal 21 al 23 aprile, dal Ciuffelli di Todi.

Il vino, prodotto dall’Istituto Agrario “De Sanctis-D’Agostino”, ha avuto la meglio sulle 70 etichette che hanno incrociato i calici in rappresentanza delle produzioni enologiche di 40 scuole di agricoltura di tutta Italia.

La proclamazione è avvenuta nel rinnovato teatro della Cittadella Agraria, al termine di una intensa tre giorni che ha visto la presenza a Todi di 200 tra Presidi, docenti e studenti.

Due le commissioni che hanno esaminato i vini, una composta da esperti e l’altra da allievi delle stesse scuole di enologia, chiamati a decretare a loro volta il vincitore della sezione “Bacco Giovani”, riconoscimento assegnato al “Rosso da uve appassite” prodotto dall’Istituto Baldelli-Cavallotti-Patrizi di Città di Castello.

Premio Minerva, per il miglior elaborato sul tema “La voce dei giovani per nutrire il pianeta”, per il ProAgri di Salerno, un cui studente ha realizzato un video sulla produzione dei formaggi.

Otto le categorie nelle quali sono stati catalogati i vini del concorso principale. Al termine dell’esame di centinaia di schede di valutazione sono risultati vincitori per i Bianchi IGT il “Greco di Avellino 2015” dell’Agrario di Avellino, per i Rossi DOC e DOCG il “Cortona Syrah 2013” dell’Agrario di Vegni di Capezzine, per i Rossi IGT il “Su Masu Isola dei Nuraghi 2014” dell’Agrario di Cagliari, per i Rosati il “Tramari 2015” dell’Agrario di Catanzaro, per gli Spumanti il “Bornata 2013” dell’Agrario di Padova e per i Vini Dolci il “Rosso da uve appassite 2009” dell’Agrario di Città di Castello.

Il vincitore della categoria Vini Bianchi DOC e DOCG è il già menzionato Fiano dell’Agrario di Avellino, istituto che in quanto vincitore assoluto, grazie al punteggio più alto, avrà il compito di ospitare la prossima edizione del concorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento