rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Economia

Studio Svimez, le pubbliche amministrazioni irpine guadagnano terreno

Vengono messi a confronto due dati riferiti agli anni 2004 e 2012. Secondo il rapporto Svimez tutti gli enti pubblici dalla Provincia ai Comuni hanno consentito di guadagnare 5 posizioni

Secondo lo studio “Measuring Institutional Quality in Italy” dei professori Annamaria Nifo e Gaetano Vecchione pubblicato sulla “Rivista Economica del Mezzogiorno”, trimestrale della SVIMEZ diretto da Riccardo Padovani ed edito da Il Mulino le pubbliche amministrazioni irpine hanno compiuto passi in avanti. Vengono messi a confronto due dati riferiti agli anni 2004 e 2012. Secondo il rapporto Svimez tutti gli enti pubblici dalla Provincia ai Comuni hanno consentito di guadagnare 5 posizioni: da 82esimi a 77esimi a livello nazionale e posizionandosi come terzi in Campania alle spalle di Salerno e Benevento.

Lo studio analizza le performances sulla base dell’IQI, Institutional Quality Index, un indice costruito ad hoc dagli autori dello studio sulla base del WGI, World Governance Indicator, della Banca Mondiale. L’IQI raccoglie 24 parametri riferiti a cinque ambiti: partecipazione (che a sua volta raggruppa fenomeni tra cui associazionismo, acquisti in libreria, partecipazione al voto), efficacia dell’azione di governo (ad esempio deficit sanitario, raccolta differenziata, dotazione strutture sociali ed economiche), qualità della regolamentazione (mortalità e qualità della vita delle imprese, dipendenti pubblici), certezza del diritto (tra cui tempi dei processi, evasione fiscale, sommerso), corruzione (reati contro la PA, commissariamento dei comuni, ecc).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studio Svimez, le pubbliche amministrazioni irpine guadagnano terreno

AvellinoToday è in caricamento