menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Solland Silicon e Memc, Pugliese pronto alle vie legali

"L'incontro presso il MISE, -scrive Massimo Pugliese - oltre alla verifica sullo stato attuale dell'azienda e sul futuro della stessa, servirà appunto anche a far chiarezza sia sulla modalità di cessione del plant e sia sull'indennizzo riconosciuto alla cedente"

La Solland Silicon ha dato mandato ai propri legali di valutare con attenzione l’intera operazione di cessione dello  stabilimento “Poly”  di Merano e di avviare eventualmente, a difesa dei propri diriti tutte le azioni legali-giudiziarie nei confronti del cedente MEMC S.p.a.  inoltre  ha chiesto un incontro urgente presso il Ministero dello Sviluppo Economico con la partecipazione di tutti i soggetti già  coinvolti in fase di cessione del plant ovvero MISE, Provincia di Bolzano, parti sociali, cedente.

"L’incontro presso il MISE, -scrive Massimo Pugliese - oltre alla verifica sullo stato attuale dell’azienda e sul futuro della stessa, servirà appunto anche a far chiarezza sia sulla modalità di cessione del plant e sia sull’indennizzo riconosciuto alla cedente MEMC la quale , tra maggio e dicembre 2014 ha incassato appunto a titolo di indennizzo riconosciuto dalla SunEdison Product Singapore Ltd un importo di Euro 175 milioni   dei quali Euro 116,4 milioni incassati a titolo di rimborso dei costi legati alla ristrutturazione, smantellamento e/o vendita dell’impianto Policristallo. Questo indennizzo poteva essere incassato integralmente subito solo ed esclusivamente qualora la MEMC avesse ristrutturato/smantellato e/o venduto l’impianto Policristallo entro il dicembre 2014, guarda caso la vendita del ramo è stata effettuata alla nostra società proprio nel dicembre 2014 grazie anche alla rapidissima accettazione della cessione da parte delle organizzazioni sociali,  ed ha quindi appunto consentito a MEMC di addebitare l’integrale indennizzo il 31 dicembre 2014 (il tutto attualmente al vaglio dei ns. legali). La SunEdison Product Singapore Ltd è un’azienda del gruppo SunEdison attualmente in procedura fallimentare quindi, mentre SunEdison faceva perdere ai tanti risparmiatori (anche Meranesi) che avevano investito in azioni la quasi totalità dei risparmi investiti, la stessa riconosceva 175 milioni di Euro alla MEMC"

 Altra importante verifica è quella relativa al mancato pagamento da parte della provincia di Bolzano dei crediti vantati da Solland Silicon, crediti complessivi di cica Euro 1.300.000 dei quali circa 600.000 da tempo erogabili, crediti tra l’altro relativi ad investimenti effettuati e verificati dalla provincia stessa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento