rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Economia

Saldi invernali, Franzese (CNA Ambulanti): "5 gennaio? Una truffa ai danni delle microimprese"

La protesta del presidente sulla plausibile decisione di fissare i saldi al 5 gennaio 2022

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota di Arcangelo Franzese, Fondatore e Presidente del CNA Ambulanti.

"Sono Fondatore e Presidente del CNA Ambulanti e rappresentiamo bene i nostri associati. E si, noi lavoriamo anche con i numeri e tra l'altro stiamo introducendo un passo per volta marketing e comunicazione nel settore, appunto per comprendere meglio la domanda interna nei mercati. Purtroppo nonostante il grande lavoro che stiamo facendo, sentire dei saldi al 5 gennaio è veramente una truffa ai danni della microimpresa oltre che un danno al nostro lavoro. Ancora in una situazione di incertezza economica la microimpresa, non solo deve fare i conti con il dilagare dell'online oltre che una mancanza di una programmazione post pandemia, adesso dovrà subire oltremodo la sleale concorrenza di questa data. Chi acquisterà regali natalizi ed epifanici a prezzo pieno sapendo che il 5 gennaio ci saranno i saldi? Chi garantisce alla microimpresa uno scudo economico che possa garantire continuità di competitività fino a fine saldi (mese di Marzo)? In questo modo si aiuta esclusivamente la GDO, dove oggi i mercati e i piccoli esercizi di vicinato rappresentano la soluzione per l'economia del post pandemia garantendo prezzo e qualità. Sarà mia premura scrivere una colorita nota di dissenso al Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Dott. Massimiliano Fedriga in merito a questa situazione insostenibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saldi invernali, Franzese (CNA Ambulanti): "5 gennaio? Una truffa ai danni delle microimprese"

AvellinoToday è in caricamento