menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cassa integrazione, aumenta la richiesta in Irpinia

La nostra provincia va in controtendenza

Avellino in controtendenza per quanto concerne le ore di cassa integrazione. Se, a livello nazionale, il 2016 ha fatto segnare un calo delle ore di cassa integrazione, che a dicembre dello scorso anno si attestavano a 37,8 milioni di ore (-0,1% rispetto a novembre), il bilancio per l'intero 2016 fa registrare il ricorso a complessive 581,8 milioni di ore (-14,8% rispetto al 2015). La nostra provincia, invece, è andata sulla strada opposta. Risulta ai primi posti: Livorno (+148,6%), Avellino (+131,1%) e Ferrara (+106,5%). 

E' il quadro che emerge dal 12° Rapporto Uil sulla cassa integrazione.

"Stante lo stato di stagnazione economica in cui versa il nostro Paese, sembra difficile sostenere che il decremento avutosi nel 2016 sia riconducibile a una ripresina economica", commenta Guglielmo Loy, segretario confederale Uil.
Per Loy, "ben più attendibile sembra essere, purtroppo, l'effetto prodotto dalle recenti riforme degli ammortizzatori sociali (Fornero e Jobs Act) che, nel 2016, hanno visto la combinazione della progressiva scomparsa della deroga e un aumento dei costi per l'utilizzo degli ammortizzatori sociali". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento