menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Regione Campania a sostegno dell'allevamento della pecora Bagnolese e Laticauda

Pubblicato l'avviso per Incentivare l'allevamento delle razze minacciate da abbandono

È stato pubblicato l'avviso della Regione Campania per incentivare l'allevamento di capi appartenenti ad una o più razze locali, minacciate di abbandono ed iscritte nei libri genealogici o registri anagrafici.

Beneficiari

Possono partecipare all'avviso Agricoltori, associazioni di agricoltori ed enti pubblici che conducono aziende agricole, considerato che esse, ampiamente diffuse sul territorio regionale, possono esercitare un'importante azione dimostrativa e divulgativa per una più ampia affermazione delle tecniche agronomiche compatibili con la tutela dell'ambiente.

Spese ammissibili

Compensazioni annuali a fronte dell'impegno assunto dal beneficiario, per cinque anni, di effettuare volontariamente l'allevamento di capi appartenenti ad una o più razze locali minacciate di abbandono iscritte ai libri genealogici o registri anagrafici.

Condizioni di ammissibilità

I pagamenti sono accordati ai beneficiari che conducono aziende agricole ubicate nel territorio regionale e che detengono almeno 1 UBA di capi adulti, appartenente alle razze animali autoctone minacciate di abbandono ed iscritte nei libri genealogici o registri anagrafici.

Tipo di sostegno

Pagamento compensativo per UBA. I capi ammessi a sostegno sono gli adulti appartenenti alle razze a rischio di seguito riportate:

  • caprini (Cilentana, Valfortorina, Napoletana); bovini (Agerolese);
  • suini (Casertana);
  • equini (Salernitano, Persano, Napoletano);
  • ovini (Bagnolese, Laticauda, Matesina).

Il sostegno è di 200,00 €/UBA.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sono cinque le regioni che dal 10 maggio cambieranno colore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento