menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le promesse di Di Maio: subito reddito di cittadinanza e taglio pensioni d'oro e vitalizi

Il vicepremier e ministro del Lavoro ha confermato la sua personale tabella di marcia in una intervista a SkyTg24: “Lavoriamo giorno e notte, reddito di cittadinanza entro fine anno”

Tagliare le pensioni d'oro e mettere in atto il reddito di cittadinanza prima della fine del 2018. Sono queste le priorità espresse dal ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio: “Lavoriamo notte e giorno affinché il reddito di cittadinanza venga varato entro quest'anno”.

Il taglio delle pensioni d'oro

"Questa settimana in commissione Lavoro al Senato - ha annunciato a SkyTg24- calendarizzeremo la proposta di legge sul taglio delle pensioni d'oro: chi prende una pensione sopra i 4-5mila euro netti e non ha versato i contributi avrà una pensione per quanti contributi ha versato". "Si tratta di un'operazione di giustizia sociale", ha sottolineato il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico.

Le partite Iva

Alla domanda se sia vero che stia lavorando a un ampliamento della platea che può accedere al forfait per le partite Iva alzando il tetto a 80mila euro, Di Maio ha risposto: "Stiamo lavorando su tutti i fronti: imprese, partite Iva, lavoratori, pensioni". "C'è chi pensa che la prossima legge di bilancio sarà la stessa legge di bilancio degli ultimi anni. Ma noi - ha spiegato il vicepremier - siamo in un momento in cui l'atteggiamento dell'Italia ai tavoli sulla migrazione, sarà l'antipasto di quello che avverrà sui tavoli dell'economia".

L'abolizione dei vitalizi

"Credo che questa settimana alla Camera - ha confermato - si aboliranno i vitalizi agli ex parlamentari e spero che il Senato si muova il prima possibile".

Leggi la notizia su Today 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento