Reddito di cittadinanza, anche in Irpinia si "rischia" il controllo della Guardia di Finanza

Tridico (Inps) fa chiarezza: "La Guardia di Finanza ha a disposizione 600mila beneficiari da noi forniti, di questi esaminerà i profili di rischio, cioè ne individuerà una piccola parte"

Reddito di cittadinanza, è ancora polemica. "Abbiamo ricevuto quasi 1,5 milioni di domande di Reddito di cittadinanza e ne sono state accolte più di 922mila". Lo sottolinea in una nota il presidente dell'Inps, Pasquale Tridico per il quale "se ci sono state truffe come accade a volte con altre prestazioni (ad esempio percettori di Naspi che lavorano a nero o falsi invalidi), saranno severamente perseguite ai sensi di legge".

"Ricordo che nella relazione tecnica bollinata dalla Ragioneria Generale dello Stato i nuclei interessati dalla misura sono 1,2 milioni, quindi molto probabilmente il numero dei percettori dovrebbe ancora crescere. I controlli incrociati dell'Inps con le banche dati collegate - aggiunge il presidente Tridico - sono stati massivi e preventivi rispetto all'accoglimento delle domande e la loro efficacia è dimostrata dal fatto che più di un quarto delle domande è stato respinto".

Le richieste di reddito di citadinanza nella provincia di Avellino

In irpinia, le richieste presentate per ottenere il contributo sono state 8654, nel comune capoluogo ci sono state 1210 domande. A seguire i comuni più grandi come Montoro con 434 e Ariano Irpino con 352. Chiudono la speciale classifica i paesi più piccoli: Cairano (2), Torrioni (4), Chianche (5).

Reddito di cittadinanza, 600mila nomi alla Guardia di Finanza

"Abbiamo continui contatti con l'Agenzia delle Entrate, l'Ispettorato nazionale del Lavoro, la Guardia di Finanza e le altre Autorità di controllo e l'azione sinergica delle Amministrazioni dello Stato sta facendo emergere il lavoro nero di chi ha provato comunque a chiedere il reddito di cittadinanza, anche se la maggior parte di chi lavora a nero non fa domanda di Reddito di cittadinanza. In particolare, la Guardia di Finanza ha a disposizione 600mila beneficiari da noi forniti; di questi esaminerà i profili di rischio, cioè individuerà una piccola parte che, per come selezionata, è anche possibile raggiunga elevate percentuali di irregolarità, ma questo dimostrerà la bontà dei sistemi di individuazione del rischio e di controllo adottati, restando poco rilevante rispetto al totale dei beneficiari. Al momento comunque non ci sono dati". Nelle scorse settimane vi abbiamo puntualmente raccontato i casi di "furbetti del reddito" che sono stati individuati, denunciati e sanzionati da nord a sud.

Rdc, 1.025 persone hanno rinunciato

Nel dettaglio, sono 1.491.935 le domande di Reddito di cittadinanza presentate al 31 luglio. 922.487 sono state accolte, quasi 400mila respinte e circa 170mila in evidenza per ulteriore attività istruttoria. La percentuale di domande respinte è attualmente al 26,8%. Ad oggi vi sono state 1.025 rinunce, mentre circa 32mila nuclei sono decaduti dal beneficio. Questi i dati resi noti dall'Inps. Si ricorda che le domande sono lavorate entro il giorno 15 del mese successivo a quello della presentazione e che, a partire da tale data, Inps invia le disposizioni di pagamento a Poste, che provvede a ricaricare le carte. Per le domande presentate a luglio i flussi di pagamento sono stati già inviati a Poste il 9 agosto.

Reddito di cittadinanza, guerra di numeri Lega-M5s

E' guerra dei numeri al Mef sugli abusi del reddito di cittadinanza. Ad accendere la miccia i dati del nucleo per la spesa pubblica della Guardia di Finanza anticipati dal vice ministro dell'Economia Massimo Garavaglia in un'intervista su 'Italia Oggi': 7 beneficiari su 10 non avrebbero diritto all'assegno. "La Gdf - spiega Garavaglia all'Adnkronos - aveva disposto un protocollo di controlli anti-abusi che prevede analisi delle banche dati incrociando tutta una serie di informazioni, assicurazioni auto ecc., dati già predisposti sui potenziali richiedenti".

I risultati mostrano "la forza degli strumenti di controllo della Gdf e il fatto che il sistema funziona perché è evasione anche percepire un bonus non dovuto", aggiunge. Si apre dunque la strada a nuovi risparmi per le casse dello Stato che "possono essere destinati - dice - al potenziamento dello stesso Rdc per chi ha davvero diritto o ad altre misure per la crescita del paese", come la flat tax sostenuta dalla Lega.

A conti fatti, considerando che il Rdc "è costato circa 10 mld, se tutte le anomalie venissero accertate avremmo risparmi per 7 mld, più prudenzialmente - conclude - direi si potrebbe arrivare a risparmiare fino a 5 miliardi".

Reddito cittadinanza, M5s: "Falso che il 70% non ne avrebbe diritto"

Il Movimento 5 Stelle non ci sta e replica duramente. "A Garavaglia diciamo basta sparare cretinate. Lo ricordiamo poco tempo fa dire nessun problema di coperture per la Flat Tax. Mai viste! Se è a conoscenza di percettori del reddito di cittadinanza che non ne hanno diritto andasse alla Guardia di Finanza a denunciare", afferma M5S in una nota. "I numeri comunicati da Garavaglia, secondo il quale il 70% di chi riceve il reddito di cittadinanza non ne avrebbe diritto, non corrispondono al vero. A me non risulta che la Guardia di Finanza abbia fornito dati in tal senso", incalza il viceministro pentastellato dell'Economia Laura Castelli.

 Leggi la notizia su Today

Potrebbe interessarti

  • Sospensioni idriche, ecco i comuni che resteranno a secco

  • Altro giro, altra sospensione idrica: ecco i comuni che oggi resteranno a secco

  • Ghemon "paralizza" Avellino: il piano di traffico per il concerto di oggi

  • Avellino Summer Fest, le immagini del videomapping della Torre dell'Orologio

I più letti della settimana

  • La Maccaronara con fonduta di caciocavallo: il piatto 'illegale' di chef Vincenzo Vazza

  • Neonata morta durante il parto, sei medici indagati

  • Scossa di terremoto, l'epicentro è in Irpinia

  • I cingoli di Calitri: la ricetta da Unti & Bisunti

  • Schianto terribile in autostrada, neopatentata 19enne grave al Moscati

  • Terribile schianto in moto, marito e moglie in gravi condizioni

Torna su
AvellinoToday è in caricamento