Martedì, 27 Luglio 2021
Economia

Recovery: via libera a fondi per 1,2 miliardi ai contratti di filiera

Un budget importante che potrà attivare investimenti dal Nord al Sud del Paese in settori che hanno subito il pesante impatto della pandemia sulla ristorazione e sugli eventi

Via libera definitivo dalla Camera al Fondo complementare al Pnrr da 30 miliardi di euro che destina 1,2 miliardi ai contratti di filiera e di distretto dell’agroalimentare fino al 2026. Lo rende noto la Coldiretti nel sottolineare che i contratti di filiera e di distretto riguardano i settori agroalimentari, della pesca e dell’acquacoltura, della silvicoltura, della floricoltura e del vivaismo.

Si tratta di risorse importanti per rafforzare l’anello debole della filiera e cioè le imprese agricole, ma anche per sostenere la competitività del Made in Italy dopo la pandemia Covid. Coldiretti e Filiera Italia hanno già elaborato una serie di iniziative immediatamente cantierabili con piani concreti che puntano su innovazione, integrazione, digitalizzazione e sostenibilità per tutelare il reddito di agricoltori e allevatori e consolidare i rapporti con l’industria che vuole investire sul vero Made in Italy.

I progetti pronti interessano in particolare le filiere del settore zootecnico (carni bovine e avicole), dell’olio di oliva, del vino, della birra artigianale con malto 100% italiano, dell’ortofrutta fresca e lavorata (IV e V gamma) e del florovivaismo. Si tratta di un budget importante che potrà attivare investimenti dal Nord al Sud del Paese in settori che hanno subito il pesante impatto della pandemia sulla ristorazione e sugli eventi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recovery: via libera a fondi per 1,2 miliardi ai contratti di filiera

AvellinoToday è in caricamento