menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Premio Nutella", 2100 euro a ogni dipendente della Ferrero

A S.Angelo dei Lombardi va il premio più alto, pari a 2.170,24 euro lordi

Un premio da 2.100 euro per 6mila dipendenti italiani del Gruppo Ferrero. Arriverà con la busta paga di ottobre e sarà defiscalizzato, con un’aliquota sostitutiva pari al 10%.

 Ferrero, che ha mantenuto attiva la produzione anche durante il periodo di lockdown, centrando gli obiettivi previsti dall’accordo integrativo aziendale, lavorando «in piena sicurezza» e con «piena soddisfazione» reciproca da parte di azienda e sindacati, premierà gli stabilimenti italiani.

L’intesa prevedeva un importo massimo raggiungibile per l’anno in corso di 2.200 euro lordi, somma calcolata in base a due parametri: il risultato economico, unico per tutta l’azienda, che concorre a determinare il 30% del premio; e il risultato gestionale, pari al 70% del premio, legato all’andamento specifico di ogni stabilimento o a rea produttiva. Perciò i premi risultano diversi a seconda delle varie sedi. Lo stabilimento di Alba si aggiudica un incentivo pari a 2.105, 97 euro lordi a dipendente. A S.Angelo va il premio più alto, pari a 2.170,24 euro. lordi. A Balvano, in Basilicata, dove si producono i Nutella biscuits, vanno 2.127,74 ero lordi a testa. Pozzuolo riceverà 2.136,03 euro lordi. Lo staff percepirà 2.106,28 euro lordi e infine i dipendenti delle aree e dei depositi 2.029 euro lordi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Attualità

Ciclo vaccinale completo: la Campania ultima regione d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento