Concorso Guardia di Finanza 2018: 380 posti, come partecipare

E' stato pubblicato il bando per il concorso, per titoli ed esami, per entrare a far parte delle Fiamme Gialle: ecco i requisiti necessari e come presentare la domanda di partecipazione

Sul sito ufficiale della Guardia di Finanza e sulla Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato il bando per il concorso, per titoli ed esami, per reclutare 380 Allievi Finanzieri. Il termine ultimo per presentare la propria domanda di partecipazione è il 15 giugno 2018, entro le ore 12

Concorso Guardia di Finanza 2018: i posti

Sul bando ufficiale viene spiegato come, per il reclutamento di 380 Allievi Finanzieri, possano partecipare le seguenti categorie: 

a) i volontari in ferma prefissata di un anno (c.d. “VFP1”) che abbiano svolto, alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda di partecipazione, almeno sette mesi in tale stato, ovvero in rafferma annuale (c.d. “VFP1T”), in servizio. I candidati in servizio in qualità di volontari in ferma prefissata di un anno (c.d. “VFP1”) devono, comunque, aver completato tale periodo alla data dell’effettivo incorporamento;
b) i volontari in ferma prefissata di un anno (c.d. “VFP1”) in congedo che abbiano completato la relativa ferma, ovvero in ferma quadriennale (c.d. “VFP4”) in servizio o in congedo;
c) i cittadini italiani anche se non appartenenti alle categorie di cui alle precedenti lettere a) e b).

I 380 posti sono suddivisi tra 335 per il contingente ordinario e 45 per quello di mare, che al loro volta sono divisi per sotto-categorie:

n. 335 sono per il contingente ordinario di cui:

  •  n. 182 riservati ai volontari di cui al comma 1(lettera a);
  •  n. 78 riservati ai volontari di cui al comma 1(lettera b);
  •  n. 75 destinati ai cittadini italiani di cui al comma 1 (lettera c);

 n. 45 sono per il contingente di mare di cui:

 n. 30 alla specializzazione “Nocchiere”, così ripartiti:

  • n. 16 riservati ai volontari di cui al comma 1, (lettera a);
  • n. 7 riservati ai volontari di cui al comma 1, (lettera b);
  • n. 7 destinati ai cittadini italiani di cui al comma 1, (lettera c);

 n. 15 alla specializzazione “Motorista navale” così ripartiti:

  •  n. 8 riservati ai volontari di cui al comma 1, (lettera a);
  •  n. 4 riservati ai volontari di cui al comma 1, (lettera b);
  •  n. 3 destinati ai cittadini italiani di cui al comma 1, (lettera c).

Concorso Guardia di Finanza 2018: il bando ufficiale

Concorso Guardia di Finanza 2018: requisiti anagrafici

Per partecipare al concorso per entrare nella Guardia di Finanza occorre essere maggiorenni, ma non aver superato il giorno del 26esimo anno di età, limite che può essere elevato ad un periodo pari all’effettivo servizio militare svolto e che non può superare i 3 anni.

 Concorso Guardia di Finanza 2018: come presentare domanda

La domanda di partecipazione al concorso per entrare nelle Fiamme Gialle deve essere compilata e inviata soltanto per via telematica, attraverso l'indirizzo web www.concorsi.gdf.gov.it, in cui sono comprese tutte le istruzioni per svolgere la procedura. 

Il candidato che presenta la domanda deve fornire le seguenti informazioni:

  1. cognome, nome, codice fiscale, sesso, data e luogo di nascita;
  2. per quale riserva di posti intende concorrere;
  3. il possesso della cittadinanza italiana;
  4. lo stato civile e il numero dei figli eventualmente a carico;
  5. di godere dei diritti civili e politici;
  6. di non essere imputato, non essere stato condannato né aver ottenuto l’applicazione della pena ai sensi dell’articolo 444 del codice di procedura penale per delitti non colposi, né essere o essere stato sottoposto a misure di prevenzione;
  7. se volontario in ferma prefissata, la posizione militare con l’indicazione delle date di arruolamento e, se del caso, quella di congedo, nonché della denominazione dell’ultimo Comando/Ente militare di servizio;
  8. di non essere stato ammesso a prestare il servizio civile nazionale quale obiettore di coscienza ovvero di aver rinunciato a tale status, ai sensi dell’articolo 636, comma 3, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66;
  9. il titolo di studio di cui è in possesso o che presume di conseguire nell’anno scolastico 2017/2018, indicando l’Istituto presso il quale è stato o sarà conseguito;
  10. di non essere stato destituito, dispensato o dichiarato decaduto dall’impiego presso una Pubblica amministrazione ovvero prosciolto, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate e di polizia, a esclusione dei proscioglimenti, per coloro che partecipano per il contingente ordinario, per inattitudine al volo o alla navigazione e, per coloro che partecipano per il contingente di mare, per inattitudine al volo;
  11. se volontario in ferma prefissata in servizio, e concorrente per i posti di cui all’articolo 1, comma 1, lettere a) e b), di non aver presentato, nel corrente anno, domanda di partecipazione al concorso per l’accesso alla carriera iniziale di un altro Corpo di polizia a ordinamento civile o militare;
  12. l’indirizzo proprio o, eventualmente, della propria famiglia, completo del numero di codice di avviamento postale e, dove possibile, di un recapito telefonico;
  13. il recapito presso il quale desidera ricevere eventuali comunicazioni e un indirizzo di posta elettronica certificata;
  14. l’eventuale possesso dei titoli maggiorativi di punteggio, tra quelli richiamati negli allegati di cui al successivo articolo 17 nonché di quelli preferenziali stabiliti dall’articolo 5 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487. Al riguardo, si precisa che è onere del candidato consegnare, o far pervenire, secondo le modalità e la tempistica indicate all’articolo 6, comma 3, la documentazione o le certificazioni ovvero dichiarazioni sostitutive, nei casi previsti dalla legge, comprovanti il possesso di tali titoli;
  15. di essere disposto, in caso di nomina a finanziere, a raggiungere qualsiasi sede di servizio.

Concorso Guardia di Finanza 2018: le prove

Lo svolgimento del concorso prevede le seguenti prove: 

  • Prova scritta che consiste in un questionario a risposta multipla;
  • Prova di efficienza fisica;
  • Accertamento dell’idoneità psico-fisica;
  • Accertamento dell’idoneità attitudinale.

Per ottenere maggiori informazioni è consigliabile consultare il bando completo, ricordando che le domande di partecipazione vanno inviate entro e non oltre le ore 12 di venerdì 15 giugno 2018. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Avellino in lutto, è scomparso Vincenzo detto "Blues"

  • Migliore Panettone d'Italia, due pasticcerie irpine alla finalissima

  • Coronavirus, chiude il bar Nolurè: titolare positivo in ospedale

  • Coronavirus, in Campania è allarme arancione

  • Claudio Rosa, Capo Ufficio Comando Del Provinciale dei Carabinieri di Avellino, promosso Tenente Colonnello

  • Vino e architettura, in Irpinia una delle cantine più belle d'Italia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento