rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Economia

Mancano cuochi e camerieri e alcuni locali decidono di chiudere

Sono tra le figure più richieste, ma sempre più introvabili

Cuochi e camerieri sono tra le figure professionali più richieste in questi mesi. E’ quanto emerge da una rilevazione effettuata da Assolavoro Datalab, l'Osservatorio dell'Associazione Nazionale delle Agenzie per il Lavoro, su dati interni al settore e su fonti terze qualificate (Excelsior, Linkedin, Trovit, Indeed).

Dalle rilevazioni emerge che le seguenti figure sono spesso introvabili e il dato rischia di aumentare anche se si considera l'avvicinarsi della stagione natalizia. 

Un qualcosa di paradossale visto il numero di disoccupati e la cui discriminante talvolta viene attribuita al reddito di cittadinanza e altre alle paghe troppo basse. Fatto sta cge l’assenza di addetti ha pesato sulle riaperture dopo il lockdown e continua a pesare oggi su attività che si trovano costrette a chiudere, almeno momentaneamente. 

Ad esempio ad Avellino, lungo il Corso, sui locali di Cookies Bar aleggia già da un paio di settimane il cartello "Chiusi per mancanza di personale". Parliamo di un'attività che nonostante i problemi legati al Covid si è sempre mostrata fiorente e quindi appare incredibile dover chiudere per mancanza di camerieri o banconisti. 

Eppure questa condizione non è nuova né nel capoluogo, né nel resto d'Italia dove spesso molte realtà decidono di prendersi una pausa. 

Un comparto ancora più a rischio dal Green pass obbligatorio in quanto non mancano dipendenti senza “certificato verde”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancano cuochi e camerieri e alcuni locali decidono di chiudere

AvellinoToday è in caricamento