menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Novolegno è stata cancellata, ecco i licenziamenti

Il Movimento Cittadino di Prata: "Vogliamo la riconversione dello stabilimento in un maxi centro commerciale" 

Nella giornata di oggi, il gruppo Fantoni, la holding friulana che controlla la Novolegno ha recapitato le lettere di licenziamento per i 117 dipendenti dell'azienda di Arcella di Montefredane. 
«Il continuo, purtroppo irreversibile, peggioramento del mercato, rende assolutamente improcrastinabile la chiusura dello stabilimento», è la motivazione firmata del consigliere di amministrazione, Giorgio Barzazi. Nella giornata di domani, intanto, dalle 13 alle 15, è attesa l'assemblea straordinaria nello stabilimento specializzato nella produzione di pannelli mdf, con tutti i dipendenti e le Rsu.

Il Movimento Cittadino di Prata: "Vogliamo la riconversione dello stabilimento"

Sono in molti, intanto, a ritenere il Movimento Cittadino di Prata, i firmatari dell'azione legale nei confronti della Novolegno, i principali colpevoli della chiusura dello stabilimento. 
In virtù di questo, il portavoce, Fabio Erminio Luce, ha dichiarato quanto segue:

"Noi abbiamo lottato per le nostre vite. Per combattere un torto subito e per avere l'opportunità di vivere serenamente. Sapevamo, purtroppo, che le nostre azioni avrebbero comportato problemi ai dipendenti della Novolegno. La nostra battaglia, però, si è evoluta diversamente rispetto alle nostre attese, perchè il Gruppo Fantoni si è arreso immediatamente, raccontando la favoletta della crisi economica. Noi, a questo punto, non possiamo fare altro che ribadire ancora la nostra richiesta di riconversione della Novolegno in un maxi centro commerciale. Una strada, questa, che tutelerebbe anche gli stessi ex dipendenti. Chiariamo, inoltre, che nessun'altra tipologia di insediamento industriale sarà accettata. Quindi, ne approfittiamo per ribadire che la decantata possibilità di realizzare uno snodo ferroviario in questo territorio riceverà, dai residenti, la stessa opposizione ricevuta dal mostro Novolegno. Noi accetteremo soltanto qualcosa che ci renderà fieri di vivere la nostra bella, verde e finalmente limpida Valle del Sabato". 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, medie e superiori in presenza: ecco quando

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento