Irisbus, Stefano Del Rosso: "Trovato uno stabilimento fatiscente"

A 3 mesi e 20 giorni da quando l'Industria italiana autobus ha preso in mano l'azienda, l'amministratore delegato fa il punto e annuncia un piano di investimenti da 31 milioni di euro

"Ci aspettiamo dal Governo una politica industriale attenta e commesse che ci permettano di lavorare bene coinvolgendo di conseguenza anche le industrie locali", queste le parole dell'amministratore delegato di Industria Italiana Autobus, Stefano Del Rosso, nel corso dell'incontro che si è svolto ieri a Venticano. In riferimento allo stabilimento acquisito a Flumeri  annuncia: "lo abbiamo acquisito a costo zero ma Fiat non regala niente. Noi non abbiamo avuto 8 milioni di euro prima di chiudere, ne prenderemo 31 milioni e ne restituiremo 26 ma con noi usciranno autobus di qualità. A luglio saremo porto franco e ciò significa allargare orizzonti all'estero".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I cancelli della fabbrica iniziano a riaprire per avviare il collaudo di autobus: "Sono passati 3 mesi e 20 giorni da quando abbiamo preso in mano questa attività – prosegue -. Il programma stabilito con il Mise prevedeva che nei primi sei mesi dovevamo capire in effetti cosa trovavamo lì dentro per chiedere il finanziamento. Intanto abbiamo portato avanti la Cigs anche con nostre risorse e l'impegno del Ministero del Lavoro. Dopo di che entro l'inizio della prossima settimana abbiamo un appuntamento per presentare il piano di investimento molto profondo perché abbiamo trovato uno stabilimento peggiore di quello che ci avevano descritto. Un piano di investimento da 24 milioni di euro arrivato a 31 milioni perché lo stabilimento è molto più fatiscente di quello che pensavamo. Contiamo di aggiudicarci una gara in Campania cui stiamo partecipando, per cui Bologna avrà commesse fino a dicembre e forse servirà altra manodopera. Adesso possiamo dedicarci a Flumeri: entro l'anno, dunque, saranno richiamate una settantina di persone".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in moto: chi era Maria, professionista dal "gran cuore"

  • Coronavirus in Campania: De Luca chiude le scuole primarie e secondarie

  • Decathlon Mercogliano, partono i colloqui di lavoro per l'imminente apertura

  • Incidente fatale sull'A16, muore un 25enne irpino

  • Chiude il Civico 12: per Carmine Pacilio si apre una nuova storia

  • Domenica di sangue in Irpinia: donna muore in un incidente stradale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento