menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ipercoop, resteranno solo in 30 su 147 ma dipendenti continuano a lavorare

La sede di Avellino é restata aperta, avendo avuto una affluenza allo sciopero più bassa. Stamattina ad Afragola era ben visibile uno striscione che recitava “Coop decanta i valori e calpesta quelli dei lavoratori”

Continua il braccio di ferro dei lavoratori dell’Ipercoop di Afragola che anche stamattina hanno incrociato le braccia.

Ben diversa la situazione ad Avellino. Eppure i licenziamenti previsti sono numerosi: su 147 lavoratori ben 117 perderanno il posto di lavoro. 

La sede di Avellino é restata aperta, avendo avuto una affluenza allo sciopero più bassa.

Stamattina ad Afragola era ben visibile uno striscione che recitava “Coop decanta i valori e calpesta quelli dei lavoratori”.

Quello che non è andato giù ai tanti lavoratori dell’Ipercoop è che tali tagli sono avvenuti contestualmente alla presentazione del nuovo progetto di  restyling dell’ipermercato di Afragola che è previsto tra il primo e il 10 marzo prossimo, ritenendo che tali investimenti vengano fatti sulla pelle dei lavoratori stessi.

Molto duro è stato il commento di Mario Dello Russo, della segreteria regionale Uiltucs, secondo il quale "vogliono attuare riduzioni dell’orario eccessive e ingiustificate, dequalificazioni e demansionamenti sfruttando la copertura politica del governo. L’azienda quindi vuole usare la Campania come cavallo di Troia per imporre deroghe contrattuali inammissibili sia sul fronte salariale che su quello dei diritti: effettueremo lo sciopero a oltranza ad Afragola mentre ad Avellino attueremo altre forme di lotta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento