rotate-mobile
Economia

IIA, Silvia Curcio: "Assurdo che Karsan abbia assunto in quest’ultimo triennio circa 200 maestranze"

"Mentre i circa 500 lavoratori italiani degli stabilimenti di Bologna e Flumeri venivano posti in cig per ristrutturazione"

La vicenda relativa all'ex Irisbus procede senza sosta ma una soluzione non  si trova. Il dato è indiscutibile: in quasi quattro anni, il 70% dei mezzi produtti è stato consegnato in Turchia presso lo stabilimento di Karsan.

La Rsu, Silvia Curcio, ha scritto quanto segue sul suo profilo Facebook:

“Non è possibile che Karsan per costruire i veicoli acquisiti da IIA in gare svoltesi dalle municipalizzate Italiane, abbia assunto in quest’ultimo triennio circa 200 maestranze, mentre i circa 500 lavoratori italiani degli stabilimenti di Bologna e Flumeri venivano posti in cig per ristrutturazione, quindi a carico della collettività. Ristrutturazione che tra l’altro mai avvenuta”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

IIA, Silvia Curcio: "Assurdo che Karsan abbia assunto in quest’ultimo triennio circa 200 maestranze"

AvellinoToday è in caricamento