menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Campania il Maximall più grande del Sud Italia: 1.500 i posti di lavoro a disposizione

Sarà realizzato a Pompei su un’area di circa 200.000 mq e ospiterà, oltre a numerosi servizi, circa 200 brand

Il Gruppo Irgenre, da oltre 25 anni tra i più importanti operatori nella realizzazione e gestione di Centri Commerciali nel Sud Italia, ha ricevuto da un qualificato pool di banche italiane un finanziamento per la realizzazione del più grande HUB Turistico e Retail del sud, il Maximall Pompei.

Il pool di banche, che ha visto UniCredit agire in qualità di Banca Agente e Mandated Lead Arranger e composto, inoltre, da Banco BPM, Intesa Sanpaolo e Mps Capital Services quali Mandated Lead Arrangers, ha concesso un finanziamento per complessivi 90 milioni di euro finalizzati alla realizzazione del Maximall Pompeii. 

Il Maximall Pompeii è stato concepito come un HUB Turistico polifunzionale, il più grande del Sud Italia e sorgerà a Torre Annunziata, in prossimità dell’area archeologica di Pompei. La fine dei lavori per la realizzazione di Maximall Pompeii è prevista entro la fine del 2022, mentre l’apertura avverrà a marzo 2023. 

Lavoro

Maximall Pompei che a regime sarà in grado di generare circa 1.500 posti di lavoro diretti e indiretti, sarà la naturale continuazione degli Scavi Archeologici, meta di oltre 4 milioni di turisti ogni anno. Il Maximall Pompeii sarà realizzato su un’area di circa 200.000 mq e ospiterà, oltre a numerosi servizi, circa 200 brand distribuiti su due livelli tra le più importanti griffe nazionali ed internazionali. Il complesso includerà anche un hotel 4 stelle gestito a marchio Marriott Bonvoy con 135 camere, un auditorium multimediale con circa 1.100 posti a sedere, su circa 3.000mq, destinato ad accogliere proiezioni cinematografiche, rappresentazioni teatrali, conferenze e mostre, 30 ristoranti distribuiti su 3.000mq, una piazza-anfiteatro esterna per eventi di circa 6.500mq dalla quale ammirare ogni giorno lo spettacolo mozzafiato offerto dalla fontana danzante il cui getto supera i 25 metri di altezza, una seconda piazza multimediale interna di circa 800 mq e, infine, un parcheggio di 5.000 posti auto e 30 bus turistici. 

Inoltre, in una logica di riqualificazione dell’area in chiave ecosostenibile, il Maximall Pompeii sarà circondato da un parco urbano attrezzato e aperto al pubblico di circa 50.000mq a cui si sommerà un’inedita copertura di circa 6.000mq totalmente verde e attrezzata, dove sarà realizzata una grande area leisure. 

«L’importanza di questo finanziamento - dice Paolo Negri, CEO di Irgenre Group - va ben oltre l’aspetto puramente finanziario. Il Maximall Pompeii e la fiducia accordata dal pool di banche a questa iniziativa,  che vale complessivamente più di 170 milioni di euro di investimenti, permetterà non solo di accelerare il processo di riqualificazione urbana di un’area ricca di bellezze naturali e paesaggistiche, ma è anche la realizzazione di un progetto che, grazie alla sua posizione strategica, riuscirà a intercettare anche i flussi provenienti da tutta l’area circostante, che va da Napoli alla Costiera Sorrentina, con una previsione di visitatori annui che in Campania (e in generale nel Mezzogiorno) non ha eguali. Ci auguriamo che questa iniziativa possa essere una dimostrazione di un Sud protagonista di un nuovo rilancio e che possa addirittura divenire un simbolo di rinascita». 

Gli studi legali White & Case e Legance hanno assistito, rispettivamente, il Gruppo Irgenre e le banche finanziatrici nella strutturazione e documentazione dell’operazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso un nuovo piano vaccini, Figliuolo: "Andate e vaccinatevi"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento