menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cisl sul caso operai ex Bredamenarinibus: "Necessario far partire Flumeri"

La dichiarazione di Mario Melchionna

"La Cisl IrpiniaSannio-dichiara il Segretario Generale Mario Melchionna- sostiene i tantissimi lavoratori della IIA di Flumeri che da ieri attendono con ansia l’esito della trattativa tra i lavoratori in forza alla ex-Bredamenarinibus,nonché colleghi e i vertici dell’azienda, accusata di ‘progressivo svuotamento produttivo’.

Di qui il blocco dei cancelli dell’azienda e dei camion predisposti al trasporto merci, dopo la notizia che il materiale per costruire 26 veicoli sarebbe destinato allo stabilimento di Flumeri. Nonostante le rassicurazioni dell’azienda, i lavoratori continuano ad oltranza ad avere un atteggiamento che non dispone al confronto e che ostacola la ripresa delle attività.

“Vogliamo ricordare ai colleghi di Bologna –dichiara Melchionna- che la decisione di dirottare una parte della produzione degli autobus allo stabilimento di Flumeri, trova giustificazione nella necessità di accelerare i tempi di avvio delle attività e di facilitare la fase di start up. Non dimentichiamo che l’azienda e i suoi lavoratori sono fermi da circa cinque anni! Abbiamo lottato per anni e creduto in questo lento e difficile percorso di rilancio dell’azienda, nonostante i continui ostacoli tecnici e burocratici. Ma ora non possiamo permettere che una politica ed una mentalità estremista e sicuramente non a vantaggio degli interessi dei lavoratori possa rappresentare un ostacolo alla rinascita della nuova IIA.

La Cisl IrpiniaSannio, in linea con l’obiettivo primario della Direzione aziendale e le stesse dichiarazioni del Presidente Stefano Del Rosso, nel pieno rispetto di entrambi gli stabilimenti, sostiene la necessità di salvaguardare le esigenze di produzione e il mantenimento dei livelli occupazionali del sito di Flumeri, non tralasciando alcun tipo di strumento o iniziativa che possa portare alla realizzazione di questi importanti obiettivi. La Politica a tutti i livelli ha il dovere di intervenire e non quello di utilizzare la questione ‘ex-Irisbus’ in prossimità di elezioni! Ora è il momento di dimostrare quanto dichiarato in pubblico e a mezzo stampa più volte. Ora è il momento di tutelare lo sviluppo del nostro territorio e i tantissimi lavoratori e le loro famiglie da anni in difficoltà. La Cisl IrpiniaSannio da sempre disponibile al dialogo e al confronto è pronta ad intraprendere qualsiasi tipo di percorso comune che vada nella direzione di garantire il diritto al lavoro e lo sviluppo sul nostro territorio-conclude Melchionna”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Atripalda, ritrovate strutture murarie di epoca romana

Attualità

Stop ai vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson dal 2022

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento