menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elena, la donna benzinaio: "Scetticismo clienti ma auto e motori la mia passione"

Per molti quello del benzinaio resta un lavoro da uomini

Quando si fa il rifornimento di carburante non si è peparati a trovarsi di fronte una persona del gentil sesso. Elena, 37enne originaria di Montefredane, lavora alla Q8 di Torrette di Mercogliano. E' una delle poche donne benzinaio della provincia di Avellino. "Gli uomini - spiega - sono sempre stati diffidenti. Non accettano che una donna possa avere competenze riguardo al motore, al cambio dell'olio, alla pressione degli pneumatici". Sveglia alle cinque, spesso ha il primo turno della giornata. Elena ha sempre il sorriso e accoglie tutti con grande gentilezza. "Ci sono tanti clienti della Q8 che sono affezionati. Anche se regna sovrano il pregiudizio maschile".

La donna, durante il suo tempo libero, adora uscire con le sue amiche e dedicarsi allo shopping. Preferisce non parlare troppo della sua vita personale. Alla domanda se abbia o meno un compagno sorride e risponde "Nì, così e così" lasciando scivolare la conversazione su altro. Un camionista giunge per fare il pieno. "Elena non è l'unica donna benzinaio - dice l'autista - io ne conosco un'altra che lavora a San mango sul Calore. Ci vado spesso". Di certo quello della 37enne irpina è un lavoro molto duro. "Soprattutto qualche anno fa - spiega - c'era una banda che terrorizzava le aree di servizio e i benzinai. Ammetto che in quel periodo ho avuto paura. Ma oggi la situazione è tornata sotto controllo".

Non ama interviste, né parlare della sua vita privata. A convincerla ad aprirsi sono i suoi colleghi e il suo datore di lavoro. Così, dopo un po' di diffidenza iniziale, concede anche una foto mentre fa il pieno a un tir. Di lei colpisce principalmente l'imbarazzo e la giovialità. I colleghi testimoniano che non si risparmia mai, che è sempre puntuale e che difficilmente sbaglia qualcosa sul posto di lavoro. Insomma le vogliono bene tutti, colleghi maschi e automobilisti. Nonostante quello scetticismo abbia sempre la prevalenza. Per molti quello del benzinaio resta un lavoro da uomini. E non accettano tanto le mani curate di Elena.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento