menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E-commerce per le imprese irpine, Lioni investe sulla vetrina digitale

L’idea della vicesindaco del Comune di Lioni per un progetto che coinvolge 17 paesi

Diciassette Comuni insieme, con Lioni capofila, per realizzare la prima piattaforma e-commerce condivisa dell’Alta Irpinia. Il progetto, realizzato grazie alla rimodulazione di un finanziamento della Regione Campania, è partito in via sperimentale in questi giorni con la raccolta delle manifestazioni di interesse da parte delle imprese giovanili dell’area. L’obiettivo è creare una grande vetrina digitale di prodotti e servizi, ma pure di informazioni utili e avvisi, con costi zero a carico delle aziende.

“Nel 2018 mi sono resa conto che il Comune di Lioni aveva a disposizione un residuo di budget regionale per la sua attività di coordinamento delle politiche giovanili (PTG), dei servizi InformaGiovani e Forum dei Giovani – spiega la vicesindaco Domenica Gallo -. Ho quindi chiesto alla Regione Campania di rimodulare quel vecchio finanziamento del 2009 per utilizzarlo con uno scopo più immediato e più centrato sugli attuali bisogni e sulle aspettative dei giovani dell’Alta Irpinia. Oggi un ragazzo su 4 non torna nel paese di origine a conclusione del percorso universitario e spesso perché noi amministratori non abbiamo costruito per tempo le opportunità per ritornare”.

Il progetto parte quindi da Lioni, capofila del distretto n. 6 del Piano distrettuale delle Politiche Giovanili, e coinvolge altri 16 Comuni dell’area: Bagnoli Irpino, Caposele, Cassano Irpino, Castelfranci, Conza della Campania, Frigento, Guardia Lombardi, Montella, Morra De Sanctis, Nusco, Paternopoli, Rocca San Felice, Sant’Angelo dei Lombardi, Senerchia, Teora e Villamaina. Possono aderire, entro il 13 marzo 2020, società o ditte individuali composte da giovani tra i 18 e i 40 anni.

“Siamo ancora in una fase sperimentale. Abbiamo la necessità di capire quante imprese sposeranno l’iniziativa. Per questo motivo – continua l’assessore alle Politiche giovanili di Lioni Gallo – sono state pubblicate le prime manifestazioni di interesse, in modo da permettere agli interessati di reperire il modulo di adesione sulla bacheca del proprio Comune. Proviamo ancora una volta a fare rete - conclude – investendo nel digitale, convinti debba essere una priorità per tutti, anche per i piccoli negozi dei nostri piccoli paesi che possono così affacciarsi sul mercato online, parlare a pubblico più ampio e incrementare la loro capacità produttiva e commerciale”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento