Tabacchi e alcolici guidano la crescita dei consumi ad Avellino

I dati Istat mostrano la ripresa dell'inflazione

Il report mensile dell'Istat non ha dubbi: dopo il rallentamento che ha caratterizzato il mese di febbraio, a marzo sono nuovamente cresciuti i prezzi al consumo in provincia di Avellino. L’inflazione segna un più 1,5%. Crescono i prezzi degli alimenti – quasi due punti in più. Schizzano alcolici e tabacchi (+5,1%). Più 1,7%, invece, per abbigliamento e calzature. Stesso discorso per l’arredamento. Quasi quattro punti percentuali in più per quanto concerne i trasporti. Calano del 2,2% le comunicazioni, molto di più, infine, (oltre un meno 20%) i costi per l’istruzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali: i voti di tutti i candidati irpini

  • Scuola, caos e rabbia ad Atripalda: 'volano stracci' tra la dirigente e le mamme

  • Sabato sera di sangue, incidente mortale sul raccordo Salerno-Avellino

  • Elezioni regionali, chi sono i quattro eletti in Irpinia

  • Elezioni regionali 2020: i risultati in Irpinia

  • Incidente mortale sul Raccordo Avellino-Salerno: le immagini del drammatico sinistro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento