Coronavirus, saltano i saldi in Campania: "Creano assembramenti"

I saldi non partiranno i primi di gennaio come è accaduto negli anni scorsi

"I saldi oggi non sono una soluzione, ma creano problemi".

 L'assessore alle Attività Produttive della Campania Antonio Marchiello conferma l'orientamento della Regione di rinviare i saldi di fine anno.

"La decisione finale spetta alla giunta. Domani - annuncia Marchiello - ci sarà un nuovo momento di confronto con le associazioni, sarebbe da sprovveduti evitare questo confronto, e poi ne parlero' con il presidente De Luca. Ma il mio pensiero è che oggi faremmo un danno alle nostre comunitaàse autorizzassimo i saldi già ai primi giorni di gennaio. È un momento caldo, ma i vaccini dovrebbero arrivare prima del previsto. Se superiamo gennaio possiamo ragionare con maggiore serenita'".

Non c'è ancora una data, dice l'assessore:

"C'e' una procedura allo studio - dice l'assessore - per decidere in autonomia come e quando far partire i saldi. La Toscana ha fissato come data quella del 30 gennaio. Magari in Campania non sarà così, ma spostare di qualche giorno forse e' utile a tutti, anche all'economia". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In Campania arriva Burian: ondata di gelo e temperature polari

  • Coronavirus a Montemarano: 5 bambini in età scolare positivi al Covid

  • Spostamenti per andare dai congiunti e ospiti a casa: cosa succede dal 16 gennaio

  • Il pizzaiolo Maglione aderisce alla manifestazione pacifica #Ioapro: "Lavorare è un diritto"

  • Tragedia ad Avellino, donna muore dopo una caduta accidentale in casa

  • Nuovo Dpcm: sei regioni in zona gialla, due rossa e il resto in arancione

Torna su
AvellinoToday è in caricamento