menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, commercianti preoccupati: "Senza rassicurazioni, le serrande resteranno abbassate"

La nota dei "Piccoli imprenditori dell'Irpinia"

Il Coronavirus non ha determinato solo un'emergenza sanitaria, ma anche economica. Troppi commercianti, infatti, sostengono di sentirsi abbandonati dallo Stato, incapace (a loro dire) di mettere in campo soluzioni adatte ad una rapida ripartenza del commercio. Ne sono convinti anche i "piccoli imprenditori dell'Irpinia" che, in una lunga lettera, raccontano tutto il loro disappunto. "Noi non ce la faremo", questo il titolo della missiva che, in una delle sue parti più significativa, così recita. 

Commercianti in cerca di rassicurazioni

"Essendo quasi conclusa la cosiddetta fase uno senza che la nostra categoria abbia usufruito di alcun aiuto concreto, al di là delle misure messe in campo e, ad oggi, non ancora manifestatesi materialmente, vorremmo farvi aprire gli occhi sulla fatidica fase due di cui tanto si parla e per la quale esigiamo delle chiare rassicurazioni su come dovremmo affrontarla, visto che la grandissima maggioranza di noi, ha esaurito ogni forma di risorsa e che allo stato attuale, senza chiare azioni concrete, non intenderà rialzare le proprie serrande!"

Di seguito la lettera completa degli imprenditori

WhatsApp Image 2020-04-14 at 12.18.38-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento