L'irpino Renato Abate eletto a capo di Piccola Industria Campania

Renato Abate subentra al casertano Andrea Funari, le sue priorità innovazione e formazione

Fumata bianca per l'irpino Renato Abate.

Da ieri l'imprenditore è il nuovo numero uno della Piccola Industria di Confindustria Campania per il triennio 2016-2019. Abate ha 51 anni, si è laureato in Economia e Commercio presso l'università di Cassino e vanta un master in Controllo di Gestione conseguito presso l'Università Bocconi di Milano.

L'imprenditore è a capo del gruppo Abate che opera nel settore metalmeccanico, costruzioni, immobiliare, media e agroalimentare.

Onorato dell'incarico il neo-presidente che appena eletto ha dichiarato:"La priorità su cui lavoreremo nei prossimi mesi sono quelle già indicate nelle linee guida condivise dal Direttivo campano: industria 4.0, lean management, innovazione e internazionalizzazione e i progetti legati alla formazione e all'alternanza scuola lavoro così come da delega nazionale ai due gruppi confindustriali Piccola Industria e Giovani Imprenditori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arrestato Vincenzo Schiavone, proprietario di Villa Esther e Santa Rita

  • "Prima dell'alba" racconta la storia di Marco: "Vado a Roma per prostituirmi"

  • Arresto Vincenzo Schiavone, le intercettazioni: "Troppo oltre il limite e questo continua a fare lo spavaldo"

  • Lavoro in Comune a tempo indeterminato: si cercano diplomati

  • Spaventoso schianto in galleria, ci sono numerosi feriti

  • Incidente sull'Avellino-Salerno, le condizioni dei due feriti

Torna su
AvellinoToday è in caricamento