rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Economia

A sorpresa il cappuccino più caro si beve ad Avellino

I prezzi dei consumi al bar, nei primi mesi del 2022, sono aumentati con percentuali a due cifre in Italia. Lo segnala l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori in una ricerca realizzata per l'Adnkronos

Dal caffè al cappuccino, dal cornetto alla spremuta d’arancia, dal tramezzino all’acqua in bottiglia: i prezzi nei primi mesi del 2022 sono aumentati tutti con percentuali a due cifre. Da nord a sud, il re della colazione, il caffè, segna aumenti tra il 17% e il 18%. E' quanto rileva l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori in una ricerca realizzata per l'Adnkronos.

Ma secondo quanto scrive Adnkronos anche cappuccino e cornetto non sono da meno: il primo aumenta dal 15% al 18% a seconda delle varie zone geografiche, il cornetto subisce aumenti dal 17% al 19%. Il rincaro record spetta all’acqua in bottiglia da ½ litro che, nel Sud e nelle Isole, aumenta del 45% rispetto al 2021, allineandosi ai prezzi praticati nel resto d’Italia.

Il prezzo ad Avellino secondo la ricerca realizzata da Adnkronos 

A sorpresa il cappuccino più caro si beve ad Avellino dove il prezzo medio è di 1,85 euro, a seguire Bolzano con 1,76 euro e a Siracusa 1,61 euro. E ancora, questa bevanda tipica italiana si paga cara anche a Pordenone dove il prezzo medio è 1,59 euro, a Udine 1,58 e a Palermo 1,57 euro. Stupisce che il prezzo più basso si paghi a Roma con 1,13 euro, prezzi bassi anche a Grosseto con 1,22 euro e a Catanzaro a 1,23 euro.

Per una colazione composta da un cappuccino e un cornetto il costo medio è passato da 2,43 euro del 2021 a 2,84 euro del 2022, con un aggravio che, in un anno, ammonta a circa +106,30 euro a persona. Chi invece non può rinunciare a una pausa all’insegna di un buon caffè al giorno, subirà rincari di +64,07 euro annui.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A sorpresa il cappuccino più caro si beve ad Avellino

AvellinoToday è in caricamento