Lunedì, 15 Luglio 2024
Economia

Cabina di regia sul vino, Caputo: "Lavoriamo ad una Dop Campania che possa posizionarci meglio sul mercato"

Prima riunione della Cabina di regia vitivinicola, presenti i Presidenti dei Consorzi di Tutela della Campania

Presso la Guardiense di Guardia Sanframondi l'assessore regionale all'Agricoltura Nicola Caputo ha tenuto la prima riunione della Cabina di regia vitivinicola. Un primo incontro a cui ne seguiranno degli altri, itineranti nelle varie province.

Presenti all'iniziativa i Presidenti di tutti i Consorzi di Tutela della Campania. 

All'ordine del giorno il posizionamento del vino campano sul mercato nazionale e internazionale oltre alla valorizzazione delle Denominazioni di Origine. 

"Si sono alternate discussioni costruttive e prospettiche in merito alla pianificazione strategica per il settore e agli orientamenti promozionali a supporto di un posizionamento delle nostre produzioni vinicole, nel panorama nazionale ed internazionale con discussioni su questioni che riguardano la vita delle imprese - dichiara l'assessore Caputo - Ho fatto miei i contributi forniti dai Presidenti dei cinque Consorzi di Tutela Cesare Avenia, Libero Rillo, Ciro Giordano, Andrea Ferraioli e Stefano Di Marzo, dal padrone di casa, Domizio Pigna, da Marco Razzano di Cittá Del Vino e dal Presidente di Assoenologi Roberto Di Meo ma ho anche avuto modo dì riaffermare il ruolo centrale che voglio dare a questo tavolo di lavoro affinché diventi vero punto di riferimento del settore con cui costruire e strutturare insieme le proposte a sostegno e per lo sviluppo del settore"

"Ho colto l’occasione per ribadire, partendo dalle esperienze di Regioni come la Sicilia - aggiunge - quanto sia importante, preservando le specificità dei brand aziendali, lavorare ad una Dop Campania che possa posizionarci meglio nel mercato, prima nazionale e poi internazionale, e soprattutto renderci maggiormente visibili in un mondo dinamico come quello vitivinicolo dove scontiamo anni di assenza di una strategia complessiva dove purtroppo le nostre produzioni si attestano a meno di un milione di ettolitri di vino. A tal fine, ho chiesto alla amica Chiara Giovoni (wine-expert ed Ambasciatrice dello Champagne in Italia), presente ai lavori, un suo autorevole contributo, supportato da dati di settore, che metteremo a disposizione del Tavolo nelle prossime riunioni per indirizzare i lavori dei partecipanti". 

In ultimo, ma non meno importante "è stato anche confrontarsi sul come la Campania vorrà essere presente, in maniera innovativa e propositiva alla prossima edizione del Vinitaly, la cui Anteprima Campana è programmata a Procida, Capitale della Cultura 2022, per venerdì 1 Aprile. Tutte attività a cui questa Cabina di Regia, sono sicuro, non farà mancare il proprio contributo , così come confido nell’opera di mediazione che già da domani vorranno avviare per arrivare alla costituzione di un unico Distretto Del Vino Campano, processo che ho già intrapreso per altri Distretti. C’è tanto da fare, ma l’entusiasmo che ho colto oggi nei partecipanti è sintomo che la strada intrapresa è quella giusta". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cabina di regia sul vino, Caputo: "Lavoriamo ad una Dop Campania che possa posizionarci meglio sul mercato"
AvellinoToday è in caricamento