menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bonus cultura da 500 euro: che cos'è e come richiederlo

Il bonus è riservato a ragazzi e ragazze nati nel 2002: Da giovedì 1° aprile 2021, alle ore 12.00, sarà possibile registrarsi sul sito www.18app.italia.it per poterlo richiedere

Al via il 1° aprile alle ore 12.00 le iscrizioni al Bonus Cultura per le ragazze e i ragazzi nati nel 2002. Si tratta di un’iniziativa dedicata a promuovere la cultura fra i giovani. In particolare, il programma, destinato a chi ha compiuto 18 anni nel 2019, permette di ottenere 500 euro da spendere in cinema, musica e concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza, prodotti dell’editoria audiovisiva, corsi di musica, di teatro o di lingua straniera.

Da giovedì 1° aprile 2021, alle ore 12.00, sarà possibile registrarsi sul sito www.18app.italia.it per poter richiedere il bonus previsto per tutti i nati nel 2002. 

Bonus Cultura da 500 euro: come funziona

Da giovedì 1° aprile 2021, alle ore 12.00, sarà possibile registrarsi sul sito www.18app.italia.it per poter richiedere il bonus previsto per tutti i nati nel 2002.

Per registrarsi sarà necessario essere in possesso dello Spid e si potrà farlo fino al 31 agosto 2021. Sarà possibile spendere il bonus entro il 28 febbraio 2022.

Bonus Cultura da 500 euro: dove spendere i buoni

Il Bonus Cultura da 500 euro per chi ha compiuto diciotto anni nel 2002 può essere speso nell'acquisto di libri e nei seguenti ambiti culturali: musica, cinema, teatro, danza, musei, monumenti e parchi archeologici, eventi culturali, corsi di musica, teatro o lingua straniera, prodotti dell’editoria audiovisiva e, da quest’anno, anche in abbonamenti ai quotidiani anche in formato digitale.

Per quanto riguarda i nuovi esercenti, che non avevano già partecipato alle precedenti edizioni, anche loro potranno registrarsi dal 1° aprile sul sito 18app.it. Quelli che già erano registrati potranno seguire le stesse modalità previste in precedenza.

Il Ministero della Cultura, in collaborazione con la Guardia di Finanza, vigilerà sul corretto utilizzo del Bonus. Ricorda che il Bonus è strettamente personale e non può essere né scambiato con denaro né ceduto a terzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, medie e superiori in presenza: ecco quando

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento