menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fase 2, bollette meno care dopo il lockdown

Riduzione del costo della materia prima di luce e gas

Il lockdown ha influenzato la vita di molti italiani sotto diversi aspetti, ma ha avuto anche effetti positivi sulle spese e in particolare sulle bollette energetiche. La riduzione del costo della materia prima di luce e gas sta infatti condizionando i prezzi del mercato libero e le relative tariffe offerte ai consumatori: in appena due mesi i costi per gli utenti finali si sono ridotti del 7,2% per l'energia elettrica e del 10% per il gas.

Lo svela una simulazione condotta da Facile.it su un panel di cinque compagnie e relative offerte. Da marzo a maggio 2020 la azienda di brokeraggio stima una riduzione media pari al 7,2% per il costo della materia prima luce con punte di cali fino 14%, ma anche di rialzi fino al 6%. Per il gas, invece, in tutti e cinque i casi presi in esame è stata rilevata una diminuzione, con un range che varia tra il -18% e il -1% con un valore medio del calo addirittura superiore a quello dell'energia e pari al 10%.

L'analisi, va ricordato, prende in esame il mercato libero, una scelta operata da meno della metà degli italiani che invece vedono la propria bolletta energetica legata alle fluttuazioni del mercato tutelato deliberate di Arera. L'autorità a marzo scorso aveva infatti stabilito un taglio del 18,3% per i prezzi dell'elettricità e del 13,5% per il gas per la famiglia tipo 1 in tutela. 

Bollette: -7% per la luce, -10 per il gas

"Alcune compagnie hanno applicato riduzioni maggiori di altre - spiega Silvia Rossi, responsabile del settore Energia di Facile.it - occorre verificare le offerte presenti sul mercato anche perché, ai costi ridotti, si sommano invece consumi casalinghi in aumento rispetto a quanto non facessimo prima della quarantena quando le case erano vissute per un numero molto inferiore di ore". Anche chi è ancora nel mercato tutelato potrebbe trarre vantaggio dal passaggio a mercato libero visto che, sempre secondo la stessa analisi, la miglior tariffa per l'energia sul mercato libero è inferiore del 7,8% rispetto a quella protetta, mentre per il gas è inferiore del 2%.

Leggi la notizia su Today.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento