rotate-mobile
Economia

ASIDEP, sindacati e lavoratori sul piede di guerra: si ferma la depurazione industriale

Zaolino, Altieri e Morsa: "La situazione è insostenibile e non escludiamo la possibilità di investire la Procura della Repubblica perché a nostro avviso ci sono cose poco chiare

Dopo l'ennesimo fallimento di piani di rilancio nel settore dei servizi alle imprese e della depurazione, i lavoratori dell’ASIDEP passano al contrattacco e dichiarano lo sciopero per contestare l’inefficienza e l'incapacità del gruppo dirigente.

Abbiamo deciso in sintonia con i lavoratori dell’ASIDEP dichiarano Zaolino, Altieri e Morsa che è arrivato il momento di fare chiarezza sulle questioni della depurazione in Irpinia.

Mentre tutti si affannano a redigere piani di sviluppo riferiti al PNRR si dimenticano della depurazione con il rischio concreto del blocco del sistema industriale Irpino.

I lavoratori riuniti in assemblea a Pianodardine hanno detto ”BASTA” e proclamato lo sciopero che sarà effettuato rispettando le regole dei servizi pubblici.

Non c'è più tempo da perdere concludono Zaolino, Altieri e Morsa, la situazione è insostenibile e non escludiamo la possibilità di investire la Procura della Repubblica perché a nostro avviso ci sono cose poco chiare sui cui bisognerebbe fare piena luce perché la nuova società nata dopo il concordato del CGS in tre anni ha già accumulato debiti a cui non si riesce a far fronte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ASIDEP, sindacati e lavoratori sul piede di guerra: si ferma la depurazione industriale

AvellinoToday è in caricamento