Presentata l'Area naturale delle cascate di Calabritto

Un'infrastruttura a vocazione turistica

Foto Tonino Di Mattia - Generoso Zecca

La prima area trekking con corsi d’acqua della Campania, per estensione, numero di sentieri e cascate. È questo l’obiettivo dell’ ‘’Area Naturale delle Cascate di Calabritto’’, presentata il 5 ottobre 2019, in una sala consiliare del Comune di Calabritto gremita. All’evento promosso dal Gruppo CalabrittoEscursioni, un'associazione di giovani calabrittani che si occupano da oltre un anno e mezzo di valorizzare le bellezze montane del territorio, sono intervenuti il presidente della Commissione Agricoltura della Regione Campania Maurizio Petracca, il presidente del Gal Sentieri del Buon Vivere Nicola Parisi, il consigliere scientifico del Gal Giovanni Quaranta, il presidente della Comunità Montana Terminio Cervialto Gelsomino Centanni, per il Comune di Senerchia Ferdinando Faia. Il Gruppo CalabrittoEscursioni ha presentato il progetto dell’ ‘anello’ delle Cascate con i contributi di Luigi Mattia, Angelo Della Fera, Alfredo Fredy Raimato, Alessandro Giordano, Gelsomino Del Guercio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono intervenuti anche la Pro Loco Aquae Electae con il presidente Rocco Avena, per Zenzigusto, la P.a. Aurora con il presidente Carmine Giannini, per Castagna Regina, l’Assoapi Avellino con il presidente Gaudiosi Luigi per il progetto Cascate San Fele - Cascate di Calabritto, la consulente di Nuovi Turismi Fernanda Ruggiero. Il progetto ora entra nel vivo con la sistemazione dei sentieri, che sono in totale sette (di cui cinque formano l'anello delle cascate), per una lunghezza di oltre otto chilometri, durante i quali si possono ammirare sette cascate, tra cui le più alte d'Irpinia, la cascata del Rivezzuolo con i suoi 80 metri e quella di Bard'natore con i suoi 70 metri e cinque salti; grotte, sorgenti, spettacolari conche, luoghi panoramici mozzafiato e i santuarii della Madonna del Fiume (chiesa rupestre) e della Madonna di Grienzi (chiesa abbaziale). Tutte le autortità presenti si sono impegnate a supportare un'opera destinata ad incidere positivamente sull'occupazione e sull'economia del paese e della Valle del Sele. L'Area delle Cascate è la prima di una serie di infrastrutture a vocazione turistiche, che saranno promosse dal Gruppo CalabrittoEscursioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 55enne di Mercogliano asintomatica aveva avuto contatti con alcuni commercianti

  • Ha un tumore al fegato: gli specialisti del Moscati gli donano una speranza

  • Shock a Mercogliano, spari contro un'auto con quattro giovani a bordo

  • Ennesima tragedia della solitudine, donna si toglie la vita gettandosi dal balcone

  • Coronavirus ad Ariano, dallo screening sierologico riscontrati circa 700 positivi

  • Coronavirus a Mercogliano, D'Alessio descrive il nuovo caso di positività

Torna su
AvellinoToday è in caricamento