menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Apicoltura e innovazione: nasce l’Associazione che fa rete

Si è costituita ad Avellino l’U.L.API ­ UNIONE LIBERI APICOLTORI

Si è costituita ad Avellino l’U.L.API ­ UNIONE LIBERI APICOLTORI. L’Associazione, senza scopo di lucro, si propone di diffondere, migliorare e difendere l’apicoltura, di promuovere la conoscenza dell’opera benefica delle api per l’agricoltura, di promuovere la conoscenza e il consumo dei prodotti dell’alveare ­ spiega il neo Presidente, dott. Morano Giuseppe. Ad affiancarlo ci saranno Christian Mattei, nella funzione di Vice Presidente e segretario, e Maurizio Limone, nella funzione di tesoriere dell’Associazione. Conoscendo il settore abbiamo capito quale fosse la direzione migliore da prendere – hanno spiegato i promotori irpini ­. Abbiamo subito notato la mancanza di una realtà seria e affidabile sul nostro territorio. Dalle competenze sul campo a quelle tecnico­legislative nasce, dunque, l'idea di assistere gli apicoltori già esperti ma anche di formarne di nuovi: da una parte, infatti, l'Associazione svolgerà tutti gli adempimenti (dalla registrazione all'anagrafe apistica fino all'assistenza della tenuta dei registri); dall'altra, penserà a promuovere la salvaguardia del miele e il rispetto per l'ambiente. Il settore dell’apicoltura è fondamentale per l’agricoltura e per la biodiversità in generale. Dobbiamo incoraggiare gli apicoltori in tutta la Regione, soprattutto in vista della nuova PAC per la quale – osserva il neo Presidente Morano – la Commissione ha proposto di includere i programmi apistici nei piani strategici della PAC. Questi piani, elaborati a livello nazionale, definiscono le modalità secondo le quali ciascuno Stato membro intende conseguire gli obiettivi della PAC. Sarà in tal modo accresciuta la visibilità del settore dell’apicoltura, garantendo allo stesso tempo il contributo agli obiettivi generali della PAC, anche per quanto riguarda l’azione per il clima. L’Associazione – concludono i promotori – è a carattere professionale e sindacale, a vocazione generale, a indirizzo agricolo, ambientale, sociale e culturale. Non ha scopo di lucro ed è aperta a tutti coloro che ne condividono, aderendovi, gli scopi organizzativi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Attualità

Ciclo vaccinale completo: la Campania ultima regione d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento