rotate-mobile
Economia

Ance Avellino: "Con il nuovo prezzario della Regione Campania le stazioni appaltanti dovranno attualizzare i costi"

La nota: "Il provvedimento, tanto atteso dalle Imprese, rappresenta uno strumento importante per fronteggiare gli aumenti dell’energia e dei costi dei materiali"

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota di Ance Avellino.

Sul BURC di ieri è stata pubblicata la Delibera della Giunta Regionale della Campania n. 333 del 28.06.2022 con la quale è stato approvato il Prezzario regionale dei Lavori Pubblici anno 2022 e l’aggiornamento infrannuale.

Il provvedimento, tanto atteso dalle Imprese, rappresenta uno strumento importante per fronteggiare gli aumenti dell’energia e dei costi dei materiali.

Per il solo anno 2022, il prezzario approvato, ai sensi del Decreto Legge “Aiuti” costituisce la base di riferimento per la revisione dei prezzi ai sensi dello stesso provvedimento, come precisato nelle Avvertenze Generali dello stesso.

Le Stazioni appaltanti, pertanto, afferma il Presidente Di Giacomo “dovranno pubblicare i bandi attualizzando i costi mediante l’applicazione del nuovo Prezzario. Ciò consentirà alle Imprese di poter presentare offerte serie ed economicamente sostenibili. Nel contempo sarà assicurata la qualità delle prestazioni oltre che l’economicità, l’effettiva concorrenzialità e remuneratività dell’appalto”.

Il prezzario approvato è il frutto di un complesso lavoro di studio e di fissazione dei prezzi alla cui definizione ha collaborato fattivamente Ance Campania in sinergia con le Associazioni territoriali ed in collegamento con la Regione e l’Assessorato ai Lavori Pubblici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ance Avellino: "Con il nuovo prezzario della Regione Campania le stazioni appaltanti dovranno attualizzare i costi"

AvellinoToday è in caricamento