Domenica, 13 Giugno 2021
Economia

Proposte anticrisi per il castagno raccolte in un documento

A presentare il documento per Agrinsieme Campania, Alfonso Di Massa, Coordinatore uscente

Continua l’impegno di Agrinsieme Campania per superare la crisi del castagno. Presentato anche a Summonte, nella Sala Consiliare del Comune, il documento di proposte - che il Coordinamento di Agrinsieme, le Acli e i Sindaci dell’Irpinia hanno redatto in sinergia - per illustrare proposte e azioni volte a contenere l’emergenza dei castagneti e ripristinare le produzioni. L’incontro, al quale hanno preso parte sindaci, assessori comunali e presidenti delle comunità montane, è stato fortemente voluto dal sindaco di Summonte, On. Pasquale Giuditta.

A presentare il documento per Agrinsieme Campania, Alfonso Di Massa, Coordinatore uscente.

“L’Irpinia sta facendo fronte comune per affrontare in maniera sinergica l’emergenza del cinipide galligeno e di altre patologie del castagno e tracciare politiche condivise e attuabili. Una volta arginata la crisi, bisognerà lavorare per rilanciare la produzione e l’intero comparto, a cui sono legati l’ambiente, il turismo, l’occupazione, l’identità di un territorio” ha affermato Di Massa.

Intanto, Caterina Lengua, Consigliere della Provincia di Avellino, si è impegnata a presentare il documento in Consiglio.

“Ringraziamo il Consigliere Lengua per l’impegno e la sensibilità. Vogliamo precisare che il documento è aperto alle proposte e alle indicazioni di autorità ed operatori locali. Attorno ad esso stanno convergendo idee e linee politiche. Per noi di Agrinsieme Campania, per le Acli e per i Sindaci interessati, il Documento è un vero e proprio manifesto. Un impegno concreto per il futuro dell’Irpinia e della sua economia” conclude Di Massa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proposte anticrisi per il castagno raccolte in un documento

AvellinoToday è in caricamento