rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cucina

Il torrone dei morti: storia e ricetta del dolce di novembre

Gli ingredienti ed i passaggi, suggeriti da Antonietta Polcaro, per realizzare il dolce in casa e gustarlo alla fine del pranzo del 2 novembre

Fin dagli ultimi giorni del mese di ottobre, in Campania, pasticcieri e amanti della tradizione dolciaria si mettono all'opera per la preparazione del torrone dei morti, dolce di origini antiche che viene consumato in occasione della commemorazione dei defunti che ricorre, ogni anno, il 2 novembre. Un tempo, vi era anche la consuetudine, per i fidanzati, di omaggiare le proprie innamorate con un vassoio di torrone una settimana prima della festività.

La storia e le caratteristiche del torrone dei morti

Il torrone rappresenta un omaggio ai defunti, un modo di “allietare” il viaggio verso l’aldilà. La tradizione vuole che, in un tempo lontano, i bambini portassero in dono questo dolce ai morti. L’omaggio era offerto in virtù del fatto che l’anima del caro estinto potesse tornare per qualche ora a far visita ai parenti ancora in vita. 

Conosciuto anche come “O Murticiell”, che in napoletano significa “piccolo morto”, il torrone dei morti ha una forma a parallelepipedo che ricorda una cassa da morto in miniatura, dato anche il richiamo al colore del legno ottenuto mediante l'uso del cioccolato che è l'ingrediente principale della ricetta.

Il dolce del 2 novembre non va confuso con il torrone classico perchè mentre quest'ultimo si realizza con una miscela di miele, zucchero e frutta secca come nocciole e mandorle, il torrone dedicato ai defunti ha una consistenza morbida e cremosa, un ripieno di cioccolato e nocciole intere ed è ricoperto da uno strato di cioccolato. Solitamente, nelle pasticcerie viene tagliato a pezzi e venduto a peso.

Nel corso degli anni, come avviene per tutti i dolci antichi, il torrone dei morti tradizionale è stato affiancato da numerose gustose varianti, frutto della creatività dei pasticcieri. In effetti, oggi la crema interna è preparata con i gusti più svariati: cioccolato, caffè, mandorla, fragola, pistacchio, cassata, zuppa inglese, tiramisù. Con l’aggiunta di frutta secca o candita.

La ricetta di Antonietta Polcaro

Gli ingredienti utili alla preparazione del torrone dei morti sono:

  • 170 g cioccolato fondente
  • 300 g crema di nocciole
  • 300 g cioccolato bianco
  • 300 g cioccolato al latte
  • 200 g nocciole tostate

Ecco i passaggi da seguire:

  1. Sciogliamo il cioccolato fondente in una casseruola d’acciaio dal fondo spesso a fiamma bassissima. Una volta sciolto, rivestiamo lo stampo roteando la cioccolata all’interno e poniamolo in congelatore per una mezz’ora circa,
  2. Nella stessa pentola sciogliamo il cioccolato al latte ed il cioccolato bianco, sempre mescolando a fuoco bassissimo. Spegniamo il fuoco e aggiungiamo la crema di nocciole,
  3. Per farlo raffreddare più velocemente, trasferiamo il composto in una ciotola di vetro ed aggiungiamo le nocciole intere oppure tritate secondo il proprio gusto,
  4. Lasciamo raffreddare ancora un poco e, appoggiando lo stampo di alluminio rivestito di cioccolato in uno stampo da plum cake più grande, in modo da rendere agevole lo spostamento in freezer, versiamo il cioccolato con le nocciole,
  5. Lasciamo il dolce in freezer una mezz'oretta e, successivamente, spostiamolo in frigorifero dove dovrà riposare per almeno cinque/sei ore,
  6. Con molta delicatezza, tagliamo con la punta delle forbici da cucina il lato più corto dello stampo di alluminio e procediamo a sformare il torrone e a tagliarlo a fette per essere servito.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il torrone dei morti: storia e ricetta del dolce di novembre

AvellinoToday è in caricamento