Cronaca

Ztl in Centro, lettera di protesta: "Così muore l'entusiasmo di chi ha un'attività commerciale"

Dura critica alla decisione del sindaco Gianluca Festa

Di seguito pubblichiamo la lettera, indirizzata al sindaco Festa, di Lina Di Silverio di HachiHub: un contenitore, un luogo di incontro delle eccellenze Made in Italy nell’ambito del fashion e dell’artigianato, nato nel luglio scorso. La De Silverio, nella misiva esprime tutta la sua amarezza e lo sconforto a seguito, in particolare, dell'attivazione della Ztl nel centro storico.

L’insostenibile leggerezza Una strada chiusa al traffico, l’abbandono di un centro storico pieno di risorse.

Così muore l’entusiasmo con il quale a giugno 2019 ho deciso di aprire un’attività commerciale. Muore la passione e l’amore per l’artigianato. Muore la speranza e la fiducia verso la nostra città. Dal 1 gennaio la ZTL nel centro storico è ufficialmente attiva. Una scelta, questa, che porta il definitivo abbandono di una delle zone più belle e storicamente importanti di Avellino. Una decisione poco lungimirante, presa con l’"insostenibile leggerezza" di chi dimostra di non conoscere affatto questo luogo. Non sono ancora pronte le strisce per i residenti, non sono stati creati parcheggi al di fuori di quest’area, non è stato previsto nessun evento per rivalutare la zona. (E se vogliamo dirla tutta non è presente neanche un cestino per i rifiuti in tutta l’area!).

Già, Perché la rivalutazione di un centro storico non può partire dalla chiusura dello stesso. Non si può pensare di volare senza avere le ali. L’amministrazione comunale, forse, presa dalla foga del cambiamento, sta attuando una serie di provvedimenti senza pensare alle conseguenze e ai danni che potrebbero provocare. Oltre alla mia attività, ce ne sono altre che subiranno gli effetti di questa decisione. Ci sono anziani che non potranno andare a messa, funerali, matrimoni.. cittadini con abitazioni poco distanti che non avranno un punto di sosta, turisti che scoraggiati dalla carenza di parcheggi non visiteranno (ad esempio) il Duomo o Il Victor Hugo. L’attivazione della ZTL arriva dunque senza pensare al passato, al presente o al futuro. Durante uno degli eventi che ho organizzato nel mio Atelier, ho invitato il sindaco Gianluca Festa , il quale, a seguito di un confronto sulla ZTL, mi ha invitato ad acquistare una delle casette presenti sul corso durante il periodo natalizio.

Non si capisce inoltre come sia possibile che il bando destinato alla riqualificazione del centro storico attraverso lo stanziamento di risorse alle attività commerciali, sia stato esteso a Corso Europa. A questo punto viene spontaneo chiedersi se esista realmente un’idea di rivalutazione del centro storico, o se si sia presa l’ennesima decisione a cuor leggero.. perché l’importante, in fondo, è creare un’atmosfera di festa. Rinnovo il mio invito al sindaco Gianluca Festa o a qualsiasi altro componente della giunta comunale, ai giornalisti che si occupano del territorio o a qualsiasi cittadino, a passare un pomeriggio intero nella zona, per rendersi conto della desolazione che questo provvedimento ha creato. Una città come la nostra potrà risollevarsi solo attraverso il commercio e la valorizzazione delle proprie risorse storiche ed artistiche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl in Centro, lettera di protesta: "Così muore l'entusiasmo di chi ha un'attività commerciale"

AvellinoToday è in caricamento