menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenze sessuali contro una 14enne: assolta la sorella 22enne

Rimane l'accusa di aver minacciato la sorellina per indurla a fornire falsa testimonianza davanti agli inquirenti

Assoluzione parziale per una giovane rumena di 22 anni, accusata di aver fatto prostituire la sorellina di appena 14 anni. I primi abusi sarebbero arrivati dal marito dell'imputata e, in seguito, da tre clienti. La 22enne è stata assolta dal reato di concorso in violenza sessuale ai danni di minori, ma non dall’accusa di aver minacciato la sorellina per indurla a fornire falsa testimonianza davanti agli inquirenti.

E’ accaduto tutto a Bagnoli Irpino e Montella, dove risiedono le due sorelle romene. Il primo a finire sotto accusa è stato il marito dell'imputata, autore materiale della violenza. E anche i tre clienti, tutti italiani e residenti tra Bagnoli Irpino e Montella.

All’inizio, era stata richiesta una condanna esemplare nei confronti della 22enne: sei anni e sei mesi di reclusione. Ma, stando alle prime indiscrezioni, i magistrati hanno ritenuto non decisive le prove che attestavano la complicità della sorella maggiore nella violenza sessuale subita dalla 14enne.

Per quanto concerne, invece, gli altri due imputati, il pm aveva chiesto 6 anni di reclusione per il primo e tre anni e quattro mesi per il secondo. La sentenza, invece, è stata di due anni e un anno e otto mesi, da scontare agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, deceduto 84enne al Frangipane

  • Cronaca

    Coronavirus, Gigi Marzullo positivo al covid-19

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento