Cronaca

Ancora violenza al Parco "Di Nunno", rissa sfiorata tra quattro persone

I carabinieri, giungendo sul posto, provocavano il fuggi-fuggi dei “contendenti”

Continua la violenza al Parco Di Nunno di Avellino. Dopo i numerosi episodi molesti denunciati dal Bar De Dona, anche nel pomeriggio di oggi la zona verde del capoluogo irpino è stata teatro di uno spiacevole episodio. Poche ore fa, infatti, ha avuto luogo un acceso diverbio che ha visto protagoniste quattro persone (due italiani e due stranieri di origine romena). Solo la prontezza del personale operante al bar ha impedito che la situazione potesse degenerare rapidamente.

Immediatamente, infatti, venivano contattati i carabinieri che, giungendo sul posto, provocavano il fuggi-fuggi dei “contendenti”. Quest’ultimi, in preda ai fumi dell’alcol, con il loro comportamento violento e pericoloso, hanno spaventato non poco i liberi cittadini che transitavano nel parco soltanto per fare una passeggiata rilassante in questo giovedì afoso. Una condizione che, ormai, non può durare a lungo.

Festa: "Implementeremo la videosorveglianza"

Il sindaco di Avellino, Gianluca Festa, dopo l’esposto presentato dal Bar De Dona, aveva promesso un intervento immediato: "Stiamo lavorando - ha detto il primo cittadino - con la Municipale per implementare il sistema di videosorveglianza a via de Conciilis, piazza Kennedy, ma anche nelle zone periferiche. E' evidente che c'è un problema a piazza Kennedy, ma è anche vero che in periferia abbiamo spesso registrato dei furti e dobbiamo garantire sicurezza anche a quella parte di cittadinanza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora violenza al Parco "Di Nunno", rissa sfiorata tra quattro persone

AvellinoToday è in caricamento