Violazioni in materia ambientale, denunciato titolare di un'officina

Sempre alta l'attenzione dei carabinieri forestali per questo tipo di reati

I Carabinieri della Stazione Forestale di Sant’Angelo dei Lombardi hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino il titolare di un’autofficina ritenuto responsabile di reati in materia ambientale.

Nello specifico, i militari accertavano che il predetto faceva confluire le acque di lavaggio degli automezzi in una vasca la quale risultava essere stata svuotata l’ultima volta nel mese di gennaio 2018, superandosi così il limite massimo prescritto per il deposito temporaneo e configurandosi un deposito incontrollato di rifiuti liquidi.

Si accertava inoltre che il piazzale antistante l’autofficina, utilizzato per la sosta dei veicoli, era sprovvisto di griglie di raccolta delle acque meteoriche le quali, dopo essere venute a contatto con gli agenti inquinanti ivi presenti (idrocarburi), si disperdevano nell’ambiente circostante.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia atroce, donna ritrovata senza vita

  • Nuovo clan Partenio, ecco dove i camorristi nascondevano il libro mastro dell'usura

  • "Nuovo Clan Partenio" in ginocchio, i dettagli dell'operazione

  • Avellino, maxi blitz contro il nuovo clan Partenio: 23 arresti

  • Guida Espresso 2020, i migliori ristoranti in Irpinia

  • Nuovo Clan Partenio: "Se vuoi risolvere il problema devi prendergli la macchina"

Torna su
AvellinoToday è in caricamento