Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

La variante Delta preoccupa, la Campania tra le Regioni che rischiano la zona gialla

De Luca avverte: "Se continua così chiudiamo tutto"

L'aumento dei contagi da Covid-19 e l'avanzare della variante Delta preoccupano, non poco, il Ministero della Salute.

Ed è in questo contesto, che negli ultimi giorni è filtrata una circolare del ministero, il cui messaggio è chiarissimo: bisogna accelerare su vaccino e tracciamento dei contagi, altrimenti la famigerata variante Delta è destinata a salire al 70% delle infezioni già in agosto, per arrivare poi al 90% entro la fine del mese. Nella stessa circolare, inoltre, viene dato per scontato, nel caso si realizzi lo scenario, che aumentino anche ricoveri e decessi. Per arrivare poi alle prime chiusure, dall'inizio di agosto.

Sebbene siamo lontani da quanto sta succedendo nel resto d’Europa, specialmente in Paesi come Gran Bretagna, Spagna e Portogallo, il Governo vuole mantenere alta l'attenzione e una linea di prudenza.

Cresce la curva dei contagi

Purtroppo la curva dei contagi è tornata a crescere e si prevede che continuerà a farlo in maniera esponenziale nelle prossime settimane specie in alcune regioni dove già si paventa l'ombra della zona gialla.

Attualmente tutte le regioni o province autonome hanno un Rt compatibile con lo scenario da zona bianca vigente, ma 8 hanno dati potenzialmente rischiosi. Tra queste sono a rischio moderato: Abruzzo, Campania, Marche, Bolzano, Trento, Sardegna, Sicilia e Veneto. Altre 13 a basso rischio tra cui Lazio, Piemonte, Puglia e Toscana.

A preoccupare le autorità sanitarie è la circolazione del virus mutato soprattutto tra i ragazzi e tra i giovani e anche la bassa percentuale di vaccinati: solo il 20% tra i 12 e i 19 anni, come ha scritto il Corriere del Mezzogiorno. Alcuni Comuni della Campania, ad esempio, si avvicinano già a dati da zona gialla, per questi motivi la raccomandazione è quella di completare la campagna vaccinale al più presto e senza esitazione in vista dei mesi autunnali. Questi intanto i dati delle immunizzazioni. In Campania complessivamente sono stati vaccinati con la prima dose 3.419.372 cittadini. Di questi 2.192.293 hanno ricevuto la seconda dose. Le somministrazioni effettuate sono state, in totale, 5.611.665.

Il monito di De Luca

Linea dura da parte del governatore Vincenzo De Luca strenuo sostenitore delle mascherine.

Nel corso della consueta diretta social del venerdì ha detto:

"È mio dovere dirlo ai cittadini della Campania: se continua così non arriviamo nemmeno ad ottobre, chiudiamo tutto già a fine agosto. Siamo la regione che individua prima delle altre la variante Delta quando ce la troviamo davanti – continua De Luca nella sua diretta social del venerdì – E sappiamo che ad agosto l'Italia si rimescola, perché arrivano al Sud milioni di persone sia italiani che stranieri. Per questo dobbiamo stare attenti e dico anche alle forze dell'ordine di procedere con le sanzioni per chi tiene le mascherine abbassate o non le indossa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La variante Delta preoccupa, la Campania tra le Regioni che rischiano la zona gialla

AvellinoToday è in caricamento