Uil nella bufera per spese folli: a processo anche il segretario irpino

Da una serie di accertamenti della magistratura, che ha spulciato perfino i conti correnti ufficiali dell’amministrazione della Uil registrate spese anomale per fini personali: l'accusa è appropriazione indebita in concorso

L’accusa è appropriazione indebita, in concorso. Il caso delle spese pazze del sindacato Uil coinvolge anche un dirigente irpino Luigi Simeone, attuale segretario provinciale ma all'epoca dei fatti responsabile nazionale della Uil Trasporti. I pm di Roma Stefano Pesci e Paolo Marinaro contestano, secondo quanto riporta La Repubblica, agli otto imputati l’acquisto di gioielli da Swarovski per oltre 7mila euro e un soggiorno al “California Camping Village”, in Toscana tra il marzo del 2010 e il maggio del 2012. A giudizio davanti al giudice della IX sezione penale ci sono anche Luigi Angeletti, Carmelo Barbagallo, Goffredo Patriarca, Giuseppe Caronia, Romano Bellissima, Salvatore Bosco e Ubaldo Conti. Sotto la lente di ingrandimento è finito soprattutto il settore Uil Trasporti visto che molti dei bonifici sono partiti da quel conto. Nel periodo "incriminato" Simeone era il massimo responsabile. Ciò non vuol dire che materialmente ha usufruito di benefit ma vista la sua posizione aveva l'obbligo di controllare. Ora sono chiamati a spiegare come i soldi dei lavoratori siano stati spesi in soggiorni vacanza, crociere esotiche ed acquisti di brillanti Swarovski.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il motivo del processo? Da una serie di accertamenti della magistratura, che ha spulciato perfino i conti correnti ufficiali dell’amministrazione della Uil, emerge che Barbagallo e Angeletti, e con loro altri dell’organizzazione, abbiamo preso il vizietto di farsi pagare le crociere dalla cassa del sindacato. In particolare, due, entrambe nei mari del Nord Europa, su navi lussuosissime, della Costa Crociera, con tanto di casinò, spa e discoteca. Due crociere costate, al sindacato e agli iscritti, quasi 35mila euro in totale, pagati sotto la singolare voce contabile «Contributo per progetto condiviso». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca blocca la consegna di dolci e pizze anche a panifici e alimentari

  • Coronavirus, uno studio rivela: "Campania fuori dall'emergenza entro il 20 aprile"

  • Coronavirus in Irpinia: ecco la mappa aggiornata, Comune per Comune, al 3 aprile 2020

  • Bonus 600 euro, si parte il primo aprile: l'Inps spiega come averlo

  • Vaccino Coronavirus supera primo test, Todisco: "Buona notizia che porta la firma del dott. Gambotto"

  • Coronavirus, il bilancio è pesantissimo: 49 nuovi casi in Irpinia

Torna su
AvellinoToday è in caricamento