Uccise l'amante della moglie: 16 anni di condanna

Il fatto risale a gennaio scorso, Alessandro Palermiti di Montaguto uccise un albanese residente a Foggia

Alessandro Palermiti, 53 anni, di Montaguto, accusato di aver ammazzato a coltellate Halili Tahi, 49enne albanese, amante della moglie, è stato condannato a 16 anni. L'avvocato difensore dell'uomo ha insistito perchè gli fosse riconosciuta la legittima difesa. Il giudice Maria Ilaria Romano, escludendo la premeditazione, non ha voluto sentire ragioni: Palermiti si era detto pentito del gesto, che non aveva intenzione di uccidere, né di aver pensato di farlo. Tesi non raccolte e la condanna a 16 anni con rito abbreviato. Inoltre risarcimento dei danni da liquidarsi in separata sede in favore delle parti civili.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 Il motivo del delitto, avvenuto a gennaio di un anno fa, sarebbe dunque la gelosia. Dopo aver commesso il delitto, l'uomo si allontanò, incrociando anche i carabinieri che sospettavano qualcosa di strano. Nel parcheggio di Camporeale ad Ariano fu trovato il corpo esamine dell'albanese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È di Solofra il nuovo tentatore di Temptation Island

  • Atripalda perde un pezzo di sano divertimento, dopo i controlli Lauri annulla gli eventi

  • Paura ad Avellino, uomo tenta il suicidio: è gravissimo

  • È di Milena Pepe il miglior vino rosso dell'anno

  • Focolaio Coronavirus a Serino, l'Asl conferma i casi positivi

  • Drammatico incidente stradale, morta una donna, altre 5 persone travolte: neonata grave al Moscati

Torna su
AvellinoToday è in caricamento