menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Patate al posto della fotocamera: finisce ai domiciliari il truffatore per espiazione di pena

I fatti risalgono a qualche anno fa

I Carabinieri della Stazione di Avellino hanno dato attuazione ad un ordine di esecuzione per l’espiazione di pena detentiva emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Avellino nei confronti di una 32enne del luogo.

I fatti risalgono a qualche anno fa: il giovane dopo aver pubblicato su un noto sito internet l’annuncio per la vendita di una macchina fotografica professionale, spedisce all’acquirente un pacco contenente delle patate. L’acquirente, che era convinto di aver fatto l’affare, solo a questo punto si rendeva conto del raggiro in cui era incappato e non esitava a sporgere denuncia. Grazie agli elementi forniti dalla vittima, si riusciva ad identificare il truffatore che veniva deferito alla competente Autorità Giudiziaria.

Dopo le formalità di rito esperite in Caserma, il 32enne è stato quindi tradotto presso la sua abitazione per l’espiazione della pena di mesi 6 di detenzione domiciliare in quanto riconosciuto colpevole del reato di truffa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, medie e superiori in presenza: ecco quando

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento