menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sessanta chili di funghi in un solo giorno: Gerardo e Salvatore gongolano

Con l'arrivo del maltempo, che interrompe bruscamente l'estate, gioiscono solo gli appassionati di funghi che attendono la pioggia "come manna dal cielo"

Con l’arrivo del maltempo, che interrompe bruscamente l’estate, gioiscono solo gli appassionati di funghi che attendono la pioggia "come manna dal cielo".

Sono contentissimi due giovani di Quadrelle che in una sola giornata tra i monti del Partenio hanno raccolto ben 60 chilogrammi di pregiati porcini. Gerardo Acierno e Salvatore Sorrentino non rivelano il luogo preciso del raccolto. Ogni cercatore di funghi è geloso.

Le precipitazioni che si sono verificate in questi ultimi giorni sono state rapide e violente, provocando spesso veri nubifragi mentre la nascita dei funghi, per essere rigogliosa, richiede come condizioni ottimali terreni umidi, senza piogge torrenziali e una buona dose di sole e 18-20 gradi di temperatura all'interno del bosco.  

L'attività di ricerca non ha solo una natura hobbistica, che coinvolge moltissimi irpini, ma svolge anche una funzione economica a sostegno delle aree interne boschive, dove rappresenta un'importante integrazione di reddito per migliaia di 'professionisti' impegnati a rifornire negozi e ristoranti di prodotti tipici locali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento