menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scosse anche in Irpinia, nell'agosto del 1962 nel capoluogo il terremoto bianco

Il ricordo va al dramma del 1980, ma proprio nel mese di agosto un violento terremoto colpì il sud

Le forti scosse di terremoto che nella notte hanno devastato il centro Italia radendo al suolo interi paesi sono state distintamente rilevate dal sismografo dell'Osservatorio meteorologico di Montevergine. Lo apprendiamo dalla pagina facebook dell'osservatorio.

Inevitabilmente le immagini ci riportano al terremoto che scosse l'Irpinia nel 1980, anche se nel 1962 proprio nel mese di agosto, precisamente il 21 agosto 1962 l'Irpinia fu colpita da una scossa di magnitudo 6,1 Richter che provocò danni soprattutto alle province di Avellino e Benevento. I centri più colpiti furono Casalbore e Melito Irpino nell'avellinese e Molinara, Reino, S.Arcangelo in Trimonte nel beneventano. I danni furono ingenti, ma non subito quantificati correttamente nella loro gravità. Molte case rimasero infatti in piedi, nonostante fossero in realtà profondamente danneggiate.

Si trattava perlopiù di abitazioni antiche, alcune costruite anche due-trecento anni prima. Questa apparente situazione di ridotto danneggiamento fece diffondere l'appelativo di "terremoto bianco". In realtà le vittime furono una ventina e le abitazioni, pur se non collassate, avevano al loro interno profonde cicatrici e risultavano inagibili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento