menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da modella a produttrice di vino: Roberta festeggia i 5 grappoli di Bibenda

Tenuta Russo Bruno punta sull’eccellenza: é solo da buone uve che si ottiene un vino eccellente

Lei è stata fasciata e incoronata per il sorriso più bello d’Italia nel 2004 durante il concorso nazionale di Miss Italia. Oggi c’è un’altra storia da dover raccontare. Rita Roberta Russo svestiti i panni da modella, ha trovato prima l’amore e poi si è misurata nel settore enologico.

Tutto ha inizio nel 2013, quando insieme a Marco Bruno, restano ammaliati prima l’uno dell’altro e poi “scoprono” una tenuta in quel di Tufo, terra amena per il Greco. Quei vigneti, sorti su terreni argillosi tufacei, su circa 5 ettari, di cui 3 ettari coltivati esclusivamente con vitigni di Greco di Tufo D.O.C.G, piacciono talmente tanto ad entrambi che optano per l’acquisto. La relazione non solo di amore si cementifica: nasce così Tenuta Russo Bruno.

Eppure, tra i ricordi, Roberta, un anno dopo la vittoria a Miss Italia, ebbe, grazie alla complicità del giornalista Ottavio Giordano, l’opportunità di pigiare l’uva in una serata goliardica a Cicerale, vicino Ogliastro, in provincia di Salerno in onor del vino.

Allora lo fece per divertimento, oggi invece veste gli abiti della produttrice. La cantina Russo Bruno non è solo bella ma anche buona da bere (Greco di Tufo 2015), tanto da ricevere il prossimo weekend a Roma i 5 grappoli della guida Bibenda, la rivista sul vino più importante del mondo.

Una soddisfazione condivisa con l’enologo Vincenzo Mercurio. Tenuta Russo Bruno punta sull’eccellenza: é solo da buone uve che si ottiene un vino eccellente. Un unico vino che abbraccia a pieno le idee della Tenuta ovvero di realizzare un vino che si contraddistingue sempre per la sua naturalezza e freschezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento